meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 27 Feb 2018
Print Friendly and PDF

Arredamento 2018: le 5 tendenze da seguire

Proprio come accade per l’abbigliamento, anche il mondo dell’arredo e degli accessori per la casa vive di tendenze che si rinnovano stagione dopo stagione. Certo, cambiare mobili, piastrelle e carta da parati non è facile quanto cambiarsi d’abito, ma con un occhio all’evolversi dello stile possiamo scegliere se e come dare un tocco di contemporaneità ai nostri ambienti. Ecco le 5 tendenze che vedremo affermarsi nell’arredamento nel corso dell’anno appena cominciato.

arredamento 2018

Group of Ultra Volet lamps with interesting shape of tungsten filament. Color of the year 2018.

1. Nuovi colori – Il modo più facile di rinfrescare una stanza è scegliere una palette di colori in linea con i trend del momento. Nel 2018 le tonalità protagoniste saranno l’oro, il rosso, l’ultra violet – la nuance accesa di viola scelta da Pantone come colore dell’anno per il 2018 – e, per chi non se la sente di osare una sfumatura così azzardata in casa, il blu profondo. Un esempio? Per accendere di bagliori dorati la zona living, sono perfetti i vasi in ceramica con finitura color oro lucido progettati da Philippe Bestenheider per Driade, che potete trovare anche online nella sezione arredamento di ShopAlike.

2. Tra passato e presente – Materiali classici come il rame, l’ottone, il marmo, il velluto e la pelle con lavorazione nabuk la faranno da padrone nell’arredo e negli accessori casa del 2018, alternando austerità e rigore ad un’accogliente morbidezza “hygge”. Un’altra tendenza che si diffonderà a macchia d’olio è quella del design ecosostenibile. Marchi blasonati come Artemide e Seletti hanno già presentato oggetti e complementi d’arredo ottenuti da materiali riciclati che nulla hanno da invidiare a quelli “tradizionali”.

3. Carta da parati – La carta da parati arriva dove non aveva mai osato, ossia in bagno, con un effetto decorativo inaspettato e sorprendente – soprattutto se con una fantasia a contrasto con le cementine vintage di una volta. Nonostante il nome sia sempre quello, la tappezzeria di ultima generazione non ha nulla in comune con quella che l’ha preceduta, in quanto la tecnologia l’ha resa pronta a sopportare anche l’umidità e l’assenza di finestre. Cercate ad esempio la carta da parati con sistema brevettato WET SYSTEM™, che impermeabilizza le superfici sottostanti.

4. Mobili multi-funzione – la maggior parte delle persone vive ormai in appartamenti dalle metrature ridotte, e l’arredamento non può che adeguarsi a tale realtà. Ciò spiega il successo di mobili multifunzione e salvaspazio come le pareti attrezzate, ma vi sono anche opzioni meno scontate: appendiabiti che integrano specchio e mensola per l’ingresso, tavolini da caffè che diventano scrittoio, pouf a matrioska che racchiudono una serie di sgabelli. Funzionali, pratici e belli da vedere, ideali per le stanze meno spaziose.

5. Stile industrial, ma con eleganza – Lo stile industrial, che ha imperversato in questi anni, si reinventa rendendosi più leggero e più chic. Come? Mettendo al bando l’uso eccessivo di materiali “pesanti” come il cemento e il ferro, e scegliendo strutture più rarefatte ed ariose, mixate con il legno. Questo spirito è ben catturato dalla collezione 2018 offerta dall’azienda francese Maison du Monde, presente anche online con il proprio e-commerce.

arredamento 2018

Apartment with white brick wall, sofa, table and pattern rug

3.9 (77.5%) 16 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Wannenes
WopArt 2019
Il Ponte
Cambi |istituzionale
Bertolami | 10 sett
Colasanti