meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 30 Nov 2017
Print Friendly and PDF

Finarte: 1,7 M€ per le aste autunnali. Successo per le opere su carta

Le aste autunnali di Finarte a Milano hanno raggiunto 1,7 milioni di euro. In particolare la sessione di lunedì 27 novembre dedicata all’Arte Moderna e Contemporanea  si è chiusa con il 60% di lotti venduti per un valore di 1,46 milioni di euro e quella dedicata alla fotografia (realizzata in collaborazione con Minerva Auctions) di martedì 28 con 257.125 euro, confermando  la crescita di questo dipartimento dopo l’ottimo risultato primaverile.

I risultati dell’asta di Arte Moderna e Contemporanea hanno confermato l’interesse dei collezionisti per il mercato di opere su carta di qualità. Una penna su carta di Umberto Boccioni, Studio per testa + casa + luce (la madre), 1912, è stata aggiudicata a 99.000 euro, quintuplicando la stima massima e realizzando il record per uno studio preparatorio del maestro. Sempre dalla stessa collezione privata milanese, continuano gli ottimi risultati per Umberto Bocconi: Autoritratto, pastello su carta 1909 – 1910 ha superato di gran lunga la stima massima raggiungendo 47.500 euro e Due vecchie sedute, 1907, pastello su carta aggiudicato a 45.000 euro.

Finarte BOCCIONI

UMBERTO BOCCIONI
(1982 – 1916)
Studio per Testa – casa – luce (La madre),1912
penna su carta, cm 21,4×13,6

 

Quattro delle cinque acqueforti di Giorgio Morandi, provenienti da una stessa collezione privata lombarda, sono state aggiudicate sopra la stima massima. Tra le opere su carta meritano una menzione anche i disegni di Fausto Melotti, lotti 1, 5 e 113, con aggiudicazioni che hanno duplicato le stime massime, l’opera di Modigliani, Senza titolo del 1914, aggiudicata a 21.250 euro, lo Studio per Manifesto di Mario Sironi, le tre matite su carta di Osvaldo Licini e il bel nudo di Lucio Fontana aggiudicato a 9.375 euro.

Il pagliaio di Carlo Carrà , olio su tela del  1927, è stato venduto a 75.000 euro confermando la stima. “Sogno rosa per Balla”, 1965, smalto e grafite su tela di Mario Schifano, omaggio all’artista futurista Giacomo Balla, è stato aggiudicato a 99.000 euro.  Per la sezione dedicata all’Arte Contemporanea, si segnala il nuovo record realizzato da Stefano Arienti con Turbina, 1986, che ha quintuplicato la stima minima e chiuso a 25.000 euro.

finarte MARIO SCHIFANO

MARIO SCHIFANO
(1934 – 1998)
Sogno rosa per Balla (Sogno rosa a la Balla), 1965
smalto e grafite su tela, cm 100×100
Firmato, datato e titolato al verso: Schifano 65 SOGNO ROSA A LA BALLA

STEFANO ARIENTI Finarte

STEFANO ARIENTI
(1961)
Turbina, 1986
carta stampata piegata, cm 20x50x50
Firmato e datato: Stefano Arienti 1986

 

L’asta di Fotografia di Finarte (la prima in collaborazione con Minerva Auctions) ha visto un inizio dinamico, con una sala attiva e interessata fin dai primi lotti. Ottimo il risultato dell’Araki, aggiudicato a 4.500 euro e delle opere di Lisetta Carmi dalla serie i Travestiti che hanno confermato il record italiano dell’artista. Franco Fontana e Mario Giacomelli sono stat protagonisti indiscussi tra gli artisti italiani in asta. Tutte le opere dei due fotografi sono state vendute, spesso raddoppiando le stime massime. In particolare si segnalano i paesaggi storici di Franco Fontana tra cui i lotti 102 Paesaggio del 1978 e 107 Paesaggio del 1990 che hanno più che triplicato la stima minima e il lotto 215, Io non ho mani che accarezzino il volto di Mario Giacomelli venduto alla stima massima.

FRANCO FONTANA

FRANCO FONTANA
(1933)
Paesaggio, 1978
Vintage C-print
30 x 40,2 cm (27 x 36 cm immagine)
Firmata e datata a penna nera al margine bianco recto
Timbro a secco del fotografo

MARIO GIACOMELLI

MARIO GIACOMELLI
(1925 – 2000)
Io non ho mani che accarezzino il volto, (Pretini), 1961 – 1963
Stampa successiva alla gelatina ai sali d’argento, anni 1980
30 x 40 cm
Firmata a penna nera in basso a sinistra sull’immagine
Firmata a penna nera al verso
Timbro del fotografo al verso
Timbro verde SCANNO al vers

Il catalogo di fotografia ha presentato inoltre artisti internazionali battuti per la prima volta in Italia tra cui Zhang Huan, lotto 224, My Rome, Mountain, aggiudicato a 12.500 euro e infine Tracey Moffat lotto 96, aggiudicato per 7.750 euro. Ottima anche l’aggiudicazione del lotto 241, di Hosrt P. Horst, aggiudicato a 6.250 euro. Superheroes: Purgatory una Vintage C-Print di Robert Longo, venduta a 12.500 euro, è il record italiano per l’artista, e l’opera Senza titolo del 1960 di Carlo Mollino aggiudicata a 10.250 euro, è record italiano per una polaroid dell’artista.

www.finarte.it

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Cambi |istituzionale
Bertolami | 10 sett
Artcurial
Il Ponte
Wannenes
WopArt 2019