meeting art istituzionale
Pubblicato il: lun 02 Ott 2017
Print Friendly and PDF

Mariotto di Nardo alle Gallerie dell’Accademia di Firenze

mariotto-di-nardo-particolareLa Galleria dell’Accademia di Firenze acquista due dipinti di Mariotto di Nardo di Cione (Firenze, 1365 circa – 1424 circa) dall’antiquario Salamon esposti alla Biennale Internazionale dell’Antiquariato.

Cecilie Hollberg, direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze, ha annunciato l’acquisizione di due tavole di Mariotto di Nardo di Cione raffiguranti rispettivamente i santi Giovanni Battista e Nicola di Bari e i santi Antonio abate e Giuliano.

>> Le due opere sul finire degli anni venti del secolo scorso si trovavano ancora nella Collezione Corsini a Firenze,  attualmente sono stati esposti alla XXX Biennale dell’Antiquariato nello stand dell’antiquario Salamon di Milano.

Le tavole del prolifico artista, nipote di Andrea Orcagna, vanno ad arricchire la raccolta di fondi oro del museo fiorentino in occasione della rassegna antiquaria, che ha visto anche l’acquisizione del piccolo busto in marmo del drammaturgo Giovan Battista Niccolini (1782-1861), firmato e datato 1827 da Lorenzo Bartolini. Il busto è stato comprato per la Galleria dalla neonata Associazione degli Amici della Galleria dell’Accademia di Firenze da Giovanni Pratesi.

I due dipinti di Mariotto di Nardo -ognuno di cm 60 x 30- sono stati collocati all’ultimo periodo di attività del pittore da Miklós Boskovits.
Come sottolineato dal vicedirettore della Galleria dell’Accademia, Angelo Tartuferi, noto specialista di pittura fiorentina antica, le due coppie di santi sono descritte nel catalogo di Ulderigo Medici della Galleria Corsini.

5 (100%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Colasanti
Il Ponte
WopArt 2019
Cambi |istituzionale
Wannenes
Bertolami | 10 sett