meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 06 Apr 2017
Print Friendly and PDF

I maestri dell’Ottocento in asta da Pandolfini a Firenze

Fattori, Signorini, Tommasi, Cannicci e Panerai sono solo alcuni dei principali protagonisti dell’asta del 16 maggio da Pandolfini a Firenze. Dipinti e sculture di maestri dell’Ottocento, rappresentano il nucleo principale dell’evento.

De Nittis Manet

Giuseppe De Nittis, Ritratto di Madame Manet

Per questa nuovo appuntamento, la casa d’asta fiorentina propone opere che hanno segnato il collezionismo privato e museale nell’ambito della pittura italiana dell’Ottocento. Basandosi anche su quello che è il gusto attuale, le opere di piccolo formato ma dall’alto livello d’esecuzione sono le protagoniste. All’interno di una superficie ristretta, il realismo combinato alle ‘macchie’ di colore, determinano la nascita di opere naturalistiche e di forte impatto.

Amedeo Bocchi, Lezioni di pittura

Amedeo Bocchi, Lezioni di pittura

Tra le proposte si alternano scende di vita quotidiana a rappresentazioni di scuola locale sia meridionale che veneta. Mentre le protagoniste dell’opera di Nicolò Cannici sono delle falciatrici d’erba la cui stima è di 6.000/9.000 euro, Giovanni Fattori ritrae un  soldato a cavallo la cui stima è di 8.000/10.000 euro. Scorci di paese, donne a riposo  e casolari al sole sono altri soggetti suggeriti. Tra questi  un piccolo olio su cartoncino dal titolo la Stradina di Settignano di Signiorini stimato 6.000/9.000 euro. Adolfo Tommasi invece rappresenta la Strada di Serravezza che quota  4.500/6.500 euro.

Giovanni Fattori, SOLDATO A CAVALLO

Giovanni Fattori, SOLDATO A CAVALLO

Adolfo Tommasi, Strada di Serravezza

Adolfo Tommasi, Strada di Serravezza

Per la scuola napoletana, Pandolfini propone una raccolta di opere provenienti dalla collezione degli eredi di Giacinto Gigante. Una delle opere del maestro della Scuola di Posillico è un acquerello e tempera della cappella Caracciolo stimato 7.000/9.000 euro. Lo stile originale di Giuseppe De Nittis è evidente nel Ritratto di Madame Manet stimato 8.000/12.000 euro e nell’Escursione sul Vesuvio in catalogo per 10.000/15.000 euro.

Giacinto Gigante, LA CAPPELLA CARACCIOLO DEL SOLE NELLA CHIESA DI SAN GIOVANNI A CARBONARA, NAPOLI

Giacinto Gigante, LA CAPPELLA CARACCIOLO DEL SOLE NELLA CHIESA DI SAN GIOVANNI A CARBONARA, NAPOLI

Vittorio Emanuele Bressanin, CORTEGGIAMENTO

Vittorio Emanuele Bressanin, Corteggiamento

Presenti in catalogo anche opere della scuola veneta come il Corteggiamento di Vittorio Emanuele Bressanin stimato a 15.000/20.000 euro. Stesso prezzo per l’opera La Toilette di Alfredo Protti mentre per la scuola romana si segnala Lezioni di Pittura di Amedeo Bocchi, stimato a 10.000/15.000 euro. Infine Pandolfini propone anche due opere di Giovanni Canella il Vecchio, Marina e Paesaggio con viandante, valutate rispettivamente 10.000/15.000 e 9.000/12.000 euro. Per quanto riguarda l’estero, un ritratto realizzato su olio dell’artista Roybet quota 18.000/25.000 euro.

Giuseppe Canella Il Vecchio, Marina

Giuseppe Canella Il Vecchio, Marina

Ferdinand Roybet, RITRATTO DI JUANA ROMANI

Ferdinand Roybet, RITRATTO DI JUANA ROMANI

 

Ruggero Panerai, PECORE ALL´ABBEVERATOIO

Ruggero Panerai, PECORE ALL´ABBEVERATOIO

Informazioni utili

FIRENZE
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26

16 maggio 2017
Dipinti del Secolo XIX. Il ritorno della ‘macchia’ e altre scuole nell’Italia dell’Ottocento

 

5 (100%) 2 votes

Autore

- Laureata in Conservazione dei Beni Culturali presso l'Università Suor Orsola Benincasa e da poco conseguita la laurea magistrale in Archeologia e Storia dell'arte (curriculum storia dell'arte) presso l'Università Federico II di Napoli. Già redattrice per un'altra rivista attualmente si occupa della promozione dell'arte contemporanea


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

PANDOLFINI
Il Ponte
Bertolami | 10 lug
Wannenes
Cambi |istituzionale
WopArt 2019