meeting art istituzionale
Pubblicato il: mer 22 Giu 2016
Print Friendly and PDF

Top Price. Le 5 opere più costose di Wassily Kandinsky

Ieri, 22 giugno 2016, sono state battute all’asta da Christie’s (Londra) sette opere che attestano un sodalizio artistico tra Wassily Kandinsky e Paul Klee. Leggi qui un approfondimento sul rapporto di amicizia tra i due artisti.
Wassily Kandinsky (1866-1944) ha gettato le basi di una nuova idea di pittura sia da un punto di vista contenutistico  sia da un punto di vista formale. Il costante confronto con la realtà è ciò che caratterizza il suo lavoro fino alla la nascita del linguaggio astratto.

“Una forma materiale non può essere riprodotta con esattezza assoluta. La composizione corretta di una pittura deve avere due fini: la composizione dell’insieme del disegno o del quadro e l’elaborazione di diverse forme subordinate all’insieme che si combinino tra loro”. W. Kandinsky


Quali sono le opere più costose di Kandinsky vendute in asta?

1) Studie fur Improvisation 8 (1909)
Pittura, olio/bristol, 98cm x 70cm.

Prezzo di aggiudicazione: 23.042.500 $ (Christie’s, New York, Stati Uniti, 07/11/2012)

Kandinsky, Studie fur Improvisation 8 (1909)

W.Kandinsky, Studie fur Improvisation 8,1909.

Quest’opera risale all’epoca della formazione. Nel 1897 Kandinsky è a Monaco. Durante gli anni successivi ha intrapreso diversi viaggi tra l’Europa e l’Oriente e nelle sue opere compaiono delle variazioni coloristiche.


2) Fugue, 1914

Olio su tela, 129.5cm x 129,5cm.
Prezzo di aggiudicazione: 20.900.000$ (Sotheby’s, New York, Stati Uniti, 17/05/1990)

Kandinsky, Fugue, 1914.

W.Kandinsky, Fugue, 1914.

Quest’opera ha raggiunto un prezzo record contro ogni aspettativa. Il 1914 è l’anno cui Wassily Kandinsky era in Russia e ha partecipato attivamente alle ricerche dei movimenti d’avanguardia. Nello stesso periodo l’artista ha insegnato presso l’Università di Mosca.


3) Studie zu Improvisation 8, 1910

Pittura, tecnica mista, 44.7cm x 64.7 cm.
Prezzo di aggiudicazione: 21.216.846$ (Christie’s, Londra, Regno Unito, 18/06/2013)

W.Kandinsky, Studie zu improvisation 3,1910.

W.Kandinsky, Studie zu improvisation 3,1910.

L’opera attesta il lento abbandono da parte dell’artista di ogni elemento figurativo, in cui la matrice coloristica domina la rappresentazione. L’opera risale al 1910 data in cui Kandisnsky ha compiuto un ulteriore passo in avanti nella sua ricerca. Sceglie di abbandonare ogni elemento oggettivo del mondo reale per esprimere visivamente le emozioni.


4) Strandszene, 1909

Pittura, Olio/Cartone, 52.8 x 67 cm.
Prezzo di aggiudicazione: 17.189.000$ (Christie’s, New York, Stati Uniti, 06/05/2014)

Kandinsky, Strandszene, 1909.

W.Kandinsky, Strandszene, 1909.

Strandszene è un’opera che da punto di vista stilistico non si discosta molto dal linguaggio usato in quegli anni. Il 1909 è l’anno in cui Kandinsky sta conducendo una ricerca personale rivolta all’espressione dell’armonia in quanto è condizionato dal suo interesse per il mondo musicale.


5) Studie zu Improvisation 3 (1909)

Pittura, Olio, 44.5 cm x 64.7 cm.
Prezzo di aggiudicazione: 17.189.000$ (Christie’s, New York, Stati Uniti, 06/11/ 2008)

Kandinsky, Studie zu Improvisation 3, 1909.

W.Kandinsky, Studie zu Improvisation 3, 1909.

Nel periodo in cui realizza quest’opera, Kandinsky è alla ricerca di un suo linguaggio personale. L’opera del 1909 è la testimonianza del suo percorso individuale. Negli anni Dieci ha fondato il gruppo Der Blaue Reiter che ha promosso un linguaggio all’avanguardia. Nello stesso periodo ha incontrato il suo amico Paul Klee con cui ha una collaborazione intensa.

Confrontando le opere più costose di Wassily Kandinsky è chiaro che l’interesse dei collezionisti sembri rivolto principalmente alle prime ricerche dell’artista prima della nascita del suo noto linguaggio astratto.

3 (60%) 12 votes

Autore

- Laureata in Conservazione dei Beni Culturali presso l'Università Suor Orsola Benincasa e da poco conseguita la laurea magistrale in Archeologia e Storia dell'arte (curriculum storia dell'arte) presso l'Università Federico II di Napoli. Già redattrice per un'altra rivista attualmente si occupa della promozione dell'arte contemporanea


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Cambi |istituzionale
Bertolami | 10 sett
Il Ponte
Wannenes
WopArt 2019