meeting art istituzionale
Pubblicato il: ven 10 Giu 2016
Print Friendly and PDF

Nuovo record per Carol Rama a 99.200 € da Wannenes a Milano

CAROL RAMA (Torino 1918 - 2015) La guerra è astratta, 1971 Camere d'aria, gomme e fili di rame su tela, cm 80 x 100 Firmato, datato e intitolato sul retro Autentica su fotografia dell'Associazione Archivio Carol Rama N°0202 Stima € 30.000 - 50.000

CAROL RAMA
(Torino 1918 – 2015)
La guerra è astratta, 1971
Camere d’aria, gomme e fili di rame su tela, cm 80 x 100 Firmato, datato e intitolato sul retro
Autentica su fotografia dell’Associazione Archivio Carol Rama N°0202
Stima € 30.000 – 50.000

Ottimo debutto meneghino per la casa d’asta genovese Wannenes. L’asta di ieri sera, 9 giugno, ha realizzato 733.484 euro, uno dei migliori risultati ottenuti per il dipartimento di Arte moderna e contemporanea.

“La guerra è astratta” di Carol Rama, stimata 30-50 mila euro,  è stata venduta per 99.200 €, realizzando il nuovo record mondiale per l’artista. Anche per la realizzazione del top price precedente, il teatro era stata la maison genovese. Nel giugno del 2015, a Palazzo del Melograno un altro esempio di gomma, come le chiamava l’artista, sempre dal titolo “La guerra è astratta” e sempre del 1971, era stato battuto a 80.600 €.

E’ nei primi anni Settanta che Carol Rama, legata alla galleria La Bussola di Torino, inizia ad utilizzare camere d’ aria di biciclette, di moto e di automobili ritagliate ed applicate sulla tela creando un particolare personalissimo cromatismo.

Il quadro La guerra è astratta (1971), con il forte contrasto cromatico delle gomme arancioni e nere impreziosite da ciuffi di fili di rame è un valido esempio di questa fase.  Le gomme accumulate una sull’altra o anche da sole, spesso usurate riparate rattoppate, creano una superficie viva, pittorica, con un effetto visivo e tattile simile alla pelle umana.

I due top lot del catalogo dell'asta Wannenes. Esposizione aperta al pubblico a Milano da Open Care da domani, 7 giugno. Vendita sempre in via Piranesi 10 giovedì 9

I due top lot del catalogo dell’asta Wannenes esposti vicini nella sede di Open Care durante la mostra pre-asta del 7-9 giugno

L’altro top lot dell’asta, il Kenneth Noland del 1963 che è stato scelto anche per la copertina del catalogo, ha realizzato anche lui 99.200 euro, un prezzo nelle stime (€ 80.000 – 120.000)

KENNETH NOLAND (Asheville 1924 – Port Clyde 2010)  10 May 1963, 1963  Acrilico su tela, cm 85 x 85, lato cm 60 Firmato, datato e titolato sul retro Opera registrata e archiviata presso il Kenneth Noland Studio and Archives, n° E3-2609  Stima € 80.000 – 120.000

KENNETH NOLAND (Asheville 1924 – Port Clyde 2010)
10 May 1963, 1963
Acrilico su tela, cm 85 x 85, lato cm 60 Firmato, datato e titolato sul retro Opera registrata e archiviata presso il Kenneth Noland Studio and Archives, n° E3-2609
Stima € 80.000 – 120.000

5 (100%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Cambi |istituzionale
Wannenes
Il Ponte
Colasanti
WopArt 2019
Bertolami | 10 sett