meeting art istituzionale
Pubblicato il: ven 20 Mag 2016
Print Friendly and PDF

La storia del pugile Trollmann nelle opere di Dario Fo

Dario Fo espone alla galleria Miniaci Art (ora Miart) di Via Brera a Milano un ciclo di opere dedicate alla storia del pugile tedesco “zingaro” Johann Trollmann. Atleta al quale fu tolta la corona per la colpa di non essere ariano, e che finì ucciso in un campo di concentramento. Si tratta di opere che narrano momenti della vita di Trollmann, raccontata nel libro scritto dallo stesso Dario Fo: “Razza di zingaro” e pubblicato dall’editore Chiarelettere.

dario fo 6

Foto: © Midori McCabe

Il genio di Dario Fo si esprime sia attraverso la parola, che attraverso il disegno e la pittura. Data la capacità evocativa delle opere figurative del maestro, potremmo pensare che, se non siamo di fronte ad un riconosciuto grande maestro della pittura figurativa contemporanea, è solo per la prevalenza del lavoro teatrale e letterario dell’artista.

Ma, a ben vedere, è chiaro che queste diverse forme, il disegno, la pittura, la prosa, il teatro, sono facce della stessa arte, che sta nella capacità di raccontare uomini e donne ingiustamente oppressi o meno, attraverso i loro gesti e le loro gesta, traspirando le loro emozioni, le loro vendette, i loro sberleffi, le loro cattiverie. Capacità umane. L’arte visiva come teatro, il teatro come affresco, ma ciascuna forma in sé compiuta. Non l’una scenografia né l’altra contenuto dell’opera pittorica.

dario fo 5

Foto: © Midori McCabe

Nelle opere pittoriche di Dario Fo la vitalità e la sofferenza dei personaggi respirano. L’evocazione delle immagini avviene attraverso il disegno e la pittura, e le due tecniche si integrano perfettamente, in un insieme gioioso vibrante ed armonico. Il connubio è talora più complesso, dove il collage si stempera nell’opera del pennello e nella composizione vivace di chiaroscuri e colori, talora più semplice e chiaro, dove la pittura si presta a struttura di sostegno al disegno “finto bozzetto” su carta, che resta asse centrale della scena.

Ciò che conta è che, vedere una mostra del maestro, è sempre un momento di gioia e di emozione. L’umanità e le sue contraddizioni precipitano in una immagine, eppure ci parlano, con la capacità di uscire dal palco, dall’accademia, dalla parete, e parlare alla gente della gente, che pochi sanno avere come Dario Fo.

dario fo 2

Foto: © Midori McCabe

Dario Fo – “Razza di zingaro”
13 maggio – 13 giugno 2016

MIART GALLERY
Via Brera, 3 • Milano

5 (100%) 4 votes

Autore

- Analista finanziario ed artista a firma Antoh


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Viscontea | 29 nov
Cambi Casa d'Aste
Il Ponte
Wannenes
PANDOLFINI
Lempertz | 7 dicembre