meeting art istituzionale
Pubblicato il: lun 09 Nov 2015
Print Friendly and PDF

Modigliani a $170,405,000. E’ record per l’artista. Totale asta: 491,352,000 $

MODIGLIANI

9 novembre 2015 – Pioggia di record per l’asta “curata” The Artist’s Muse che ha realizzato 491,352,000 $. Il totale della vendita che Christie’s ha proposto stasera a New York non si è discostato dalle stime pre-asta comprese tra i 440 e i 542 milioni di dollari. Il catalogo, che celebrava i “soggetti” che hanno ispirato i più grandi artisti nel produrre alcune delle loro opere più belle, era composto da 34 selezionatissimi lotti, di cui 10 sono rimasti invenduti.

Top lot della serata il sensuale nudo di Amedeo Modigliani (Nu couché (Nudo disteso) che, stimato tra i 100 e i 120 milioni $, è stato aggiudicato al prezzo record di $170,405,000. A un soffio dai 179.365.000 $ de “Les femmes d’Alger (Version ‘O’)” di Pablo Picasso, che lo scorso maggio hanno conquistato il primato di opera d’arte più cara venduta in asta.  Sembra che l’acquirente sia il collezionista cinese Liu Yiqian, che ha partecipato telefonicamente all’asta.

Così Modì, che non è riuscito per poco a scalzare re Pablo dal primo gradino del podio,  raggiunge il secondo prezzo più alto pagato in una vendita all’incanto (Al terzo posto “Three studies of Lucian Freud” del 1969 di Francis Bacon aggiudicato il 12 novembre 2013 per 142,4 milioni di dollari). Il ritratto ha ben superato il precedente top price di 70.725.000 dollari realizzato nel 2014 da Sotheby’s a New York da una Tête (scolpita in pietra e alta 73 centimetri).

Ma la musa del “pittore delle donne dai colli lunghi” non è stata la sola a far infrangere i record d’asta dei propri creatori.

“Nurse”, l’infermiera in versione pop di Roy Lichtenstein, si è fermata a $95,365,000. La stima si aggirava sugli 80 milioni. Ha quasi raddoppiato il record d’asta del 2013 di “Women with Flowered Hat” di $56 milioni.

Delle quattro bionde di Lichtenstein in catalogo, una sola non cambierà casa… (lotto 30). La bella Crying Girl, rimasta nella stessa collezione dal 1971, ha superato le stime (7/9 milioni) con una aggiudicazione di $13,381,000. E’ passato di mano per $1,445,000 lo studio su carta per la Sleeping Girl realizzata nello stesso anno,  il 1964. Ad oggi terza opera più cara dell’artista in asta, la tela fu venduta da Sotheby’s nel 2012 per 44.882.500 $.

Nuovo record anche per la formosa modella di Gustave Courbet. Ritratta oltre 100 anni prima dalla fanciulla a puntini dell’artista della Pop Art americana, la donna nuda immortalata dal pittore del Realismo francese è stata venduta poco oltre la stima minima a $15,285,000. Ma quasi cinque volte oltre il precedente top price di 3.749.000 $,  battuto da Sotheby’s nel 2013 per un  paesaggio marino del 1870 (Étretat: Les Falaises).

E’ rimasta al palo l’altra moderna Olympia, nata dal pennello di Lucian Freud e presentata in catalogo in una sorta di legame ideale con i sopracitati nudi di Modigliani e di Courbet. La donna distesa sul divano è la figlia dell’artista, Bella.  “Naked Portrait on a Red Sofa” era stimato 20-30 milioni di dollari.

Tra gli altri record infranti citiamo: “Lady Abdy” di Balthus, che ha cambiato proprietario per $9,909,000 (Detenevano il primato dal 2006  “Le tre sorelle” vendute da Christie’s a New York per 6.736.000 $) e “The Little Star Dweller” di  Yoshitomo Nara, una grande tela (227.3 x 181.3 cm.) del 2006 che è stata venduta per $3,413,000, superando di un soffio il top price precedente di  3.036.365 $ (1.986.500 £) raggiunto solo un mese fa a Londra da Phillips con “Missing in Action”.

Molti rilanci anche per “Thérèse” di Paul Gauguin  che è stata aggiudicata in sala al prezzo record per una scultura dell’artista di $30,965,000.  Stimato $18,000,000 – $25,000,000, è un pezzo unico eseguito nel 1902-1903. New record per il medium anche per “Woman Combing Her Hair” di Alexander Archipenko venduta a $2,045,000. “L’homme à la pipe” di Paul Cézanne  ha raggiunto i $20,885,000. L’acquerello è uno studio per i famosi giocatori di Carte. Una versione dell’opera dovrebbe essere il quadro più pagato del mondo da quando, nel 2012, la famiglia reale del Qatar l’avrebbe acquistato per 250 milioni di dollari.

Nonostante i 10 lotti rimasti invenduti e tra questi anche un ritratto di  Marie-Thérèse di Pablo Picasso (stima 12/16 milioni), i lotti della top ten della serata hanno tutti realizzato prezzi sopra i 10 milioni di dollari. Di cui sei sopra i 20 milioni.

Queste nuove aste tematiche organizzate da Christie’s (quella di questa sera e “Looking Forward” di  maggio) hanno sicuramente una grande forza attrattiva verso i collezionisti, soprattutto quelli a caccia dei “Big  Masterpiece”, come hanno dichiarato gli esperti Christie’s a vendita conclusa. Ma la settimana è appena iniziata. Fino a giovedì le sorprese non mancheranno..

 

Ecco il catalogo completo:

 

4.8 (95%) 8 votes

Autore

- Giornalista pubblicista. Laureata in Scienze dei Beni Culturali (curriculum Storia dell’Arte) con specializzazione in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Bertolami | 10 lug
Cambi |istituzionale
Il Ponte
Wannenes
WopArt 2019
PANDOLFINI