meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 27 Nov 2014
Print Friendly and PDF

Record mondiale per Maria Lassnig e Giuseppe Uncini da Dorotheum

Maria Lassnig

Maria Lassnig (1919-2014)
Der Wald, 1985,olio su tela,
205 x 150 cm
Aggiudicata a 491.000 € (stima: 220.000 – 320.000 €)

La sessione serale dell’asta di Arte Contemporanea del 26 novembre 2014 è stata la migliore asta di questo settore nella storia di Dorotheum. Quasi tutte le 100 opere di artisti internazionali e austriaci proposte in asta hanno trovato nuovi proprietari dopo un lungo susseguirsi di offerte, soprattutto sul telefono. 
  
Martin Kippenberger, prezzo realizzato € 873.000, Paolo Scheggi, € 454.400, Robert Indiana, NUMBERS ONE through ZERO € 969.419, Lucio Fontana € 769.500, Maria Lassnig, € 491.000, record mondiale 

Grande successo per Maria Lassnig: record mondiale di 491.000 Euro per l’opera „Der Wald“ (il bosco) del 1985 e ottimo risultato di 417.800 Euro per la natura morta con autoritratto rosso, oltre ad altre sue tre opere in asta che hanno realizzato prezzi di spicco. “Cementoarmato” del 1961 di Giuseppe Uncini (1929-2009)   ha realizzato il nuovo record mondiale d’asta per l’artista con una aggiudicazione di  € 295.800 

Giuseppe Uncini (1929-2009) Cementoarmato, 1961  150 x 96 cm  prezzo realizzato € 295.800  Record mondiale

Giuseppe Uncini (1929-2009) Cementoarmato, 1961
150 x 96 cm
prezzo realizzato € 295.800
Record mondiale



La copertina del catalogo, la scultura della serie NUMBERS ONE through ZERO di Robert Indiana, è stata aggiudicata per 969.419 Euro, l’opera di Martin Kippenberger della serie „Fred the Frog“ ha realizzato 873.000 Euro. 

Robert Indiana

Robert Indiana (nato 1928) NUMBERS ONE through ZERO, 1978 – 2003, alluminio,
45,7 x 45,7 x 25,4 cm
Aggiudicato a : 969.419 € (stima: 750.000 – 900.000 €)




Altri risultati di spicco: 769.500 Euro per il „Concetto spaziale“ di Lucio Fontana e 588.533 Euro per un’opera di Sigmar Polke.  Infine, 295.800 Euro per un’opera in cemento armato e ferro del 1961 di Giuseppe Uncini che ha ottenuto il record mondiale per l’artista. 

PREZZI DI SPICCO PER SCHIELE E ARCHIPENKO
Resoconto dell’asta Arte Moderna 25 novembre
 

Ottimo inizio per la settimana delle aste di novembre, da Dorotheum a Vienna, con l’Arte Moderna del 25 novembre 2014: un disegno a carboncino di Egon Schiele, raffigurante un nudo femminile seduto, proveniente dal lascito della sorella dell’artista, ha raggiunto 405.600 Euro – un ottimo prezzo per un disegno di quel periodo. 
  
Altro risultato di spicco per il bronzo di Alexander Archipenko „Head“, copertina del catalogo, che ha realizzato 283.600 Euro. Ottimi risultati anche per opere di Balla, Jawlensky e dei rappresentanti del realismo fantastico

Alexander Archipenko (1887-1964) Head (Construction with crossing planes) bronzo,  38,3 x 28,2 x 20 cm  prezzo realizzato € 283.600

Alexander Archipenko (1887-1964) Head (Construction with crossing planes) bronzo,
38,3 x 28,2 x 20 cm
prezzo realizzato € 283.600

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

WopArt 2019
Bertolami | 10 sett
Il Ponte
Artcurial
Wannenes
Cambi |istituzionale