meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 08 Nov 2014
Print Friendly and PDF

I quattro moschettieri italiani in mostra a Paris Tableau 2014

Paris-Tableau 2014

La IV edizione di Paris Tableau, che si tiene all’interno dell’elegante Palais Brongniart dal 13 al 16 novembre ospita 26 Gallerie internazionali, le migliori nel loro settore, che accoglieranno curiosi e appassionati di pittura antica.

Ritratti, scene di genere, paesaggi, che rappresentano un ampissimo ventaglio della pittura antica, dal Medio Evo al Secondo Impero, la Scuola del Nord, italiana e francese.

L’evento sarà ospitato in un ambiente intimo e accogliente che, nell’intento degli organizzatori vuole garantire il livello di eccellenza, per quanto riguarda gli espositori, le opere e il comfort dei visitatori.

Gli stand di Gallerie provenienti dall’Italia saranno quattro:

Enrico Ceci, Maurizio Nobile, Paris Porcini e Carlo Virgilio & C. A questi vanno aggiunte altre tre Gallerie fondate da italiani (o con origine italiana) ma con sede all’estero:  le Galerie Canesso e Galerie G. Sarti con sede a Parigi e Grassi Studio con sede a New York

Per un approfondimento e per scoprire tutti gli altri espositori di Paris Tableau 2014 clicca qui

GLI ESPOSITORI ITALIANI

Enrico Ceci Cornici Antiche
– Via Giardini 320 – Formigine (Modena) – Italia
Tel. 00 39 059 556119 / Fax 00 39 059 570660
enricoceci@enricoceci.com, www.enricoceci.com

Paris-tableau

Cornice molto importante in legno
placcato in argento e bronzo dorato
Roma inizio XVII secolo
Interno H. : 17 x L. : 19 cm
Esterno H. : 37,5 x L. : 40 cm

Enrico Ceci inizia l’attività nel 1975 proseguendo nella professione familiare iniziata nel 1950. Dal 1985 si è specializzato nel commercio di cornici antiche dal XVI al XX secolo. Tra i clienti annovera collezionisti privati, musei, enti pubblici e privati. Ha partecipato a diverse manifestazioni d’arte internazionali come la Biennale di Roma a Palazzo Venezia, la Biennale di Firenze a Palazzo Corsini, The Milano International Fine Art & Antiques Show, al Gotha di Parma, a Modenantiquaria di Modena. E’ stato Presidente del sindacato autonomo mercanti d’arte antica di Modena dal 1997 al 2000 e dal 2006 al 2009, oltre ad essere membro di numerose commissioni di esperti in mostre di antiquariato. Dal 1999 è Commendatore della Repubblica Italiana.

Paris-tableau-2014-Ceci

Importante cornice in legno dipinto e dorato
con decori di fogliame, fiori e incrostazioni di
madreperla
Lavoro veneziano d’inizio XVIII secolo
Interno H. : 81 x L. : 61 cm
Esterno H. : 111 x L. : 91 cm

__________________________________________

Maurizio Nobile
Via Santo Stefano, 19/a – 40125 Bologna – Italia
Tel. 00 39 05 1238363
bologne@maurizionobile.com,  www.maurizionobile.com

È nella cornice incantevole del Palazzo Bovi-Tacconi, nel cuore del centro storico di Bologna, che Maurizio Nobile, nel 1987, inizia la sua carriera d’antiquario. Si specializza nella pittura e disegno dei maestri italiani, attivi tra la fine del XV secolo e la prima metà del XX secolo – la parte artistica più interessanti per l’attività della Galleria- ma si interessa anche alla scultura, agli oggetti d’arte e ai mobili dal XVIII e XIX secolo. Forte di una lunga esperienza e di una notorietà sempre in crescita, nel 2010 Maurizio Nobile inaugura una seconda Galleria a Parigi. In concomitanza con la partecipazione a saloni prestigiosi, come la Biennale Internazionale degli Antiquari a Palazzo Corsini a Firenze, propone nelle sue gallerie un ricco calendario di esposizioni, accompagnate da un catalogo redatto in stretta collaborazione con i più gradi esperti e storici dell’arte. Organizza anche eventi annuali durante i quali vengono presentati i risultati delle sue ricerche, a volte delle riscoperte, oltre a novità assolute per il mercato dell’arte.

Paris-tableau

Giovanni Andrea Donducci, detto il Mastelletta
(Bologna, 1575-1655)
Maria-Maddalena nel deserto
olio su pannello di legn cm 60,5×40, nella su cornice d’origine

Questo dipinto, destinato alla devozione privata, era di proprietà del cardinale Benedetto Giustiniani (1554-1621) che l’aveva commissionata fra il 1606 e il 1611. Si sa con certezza, sulla base di un inventario dei beni del cardinale redatto all’epoca in cui soggiornò a Bologna come Legato Pontificio (1606-1611), che la registrazione dell’opera è avvenuta dopo il 1606. Nel 1812 questo dipinto, assieme a un suo pendant ancor oggi non rintracciato, viene riprodotto (incisione a ricalco) nel catalogo di vendita della collezione Giustinani. Nel 1815 il dipinto, assieme agli altri capolavori già Giustiniani, sarà acquistato da Federico Guglielmo III re di Prussia. L’opera resterà di proprietà degli Hohenzollern fino alla loro caduta ai tempi della creazione della Repubblica di Weimar (1918).

__________________________________________

Galleria Carlo Virgilio & C.
Via della Lupa, 10 – 00186 Roma – Italia
Tel. 00 39 06 6871093 / Fax 00 39 06 68130028
info@carlovirgilio.it, carlovirgilio@carlovirgilio.it, www.carlovirgilio.it

La Galleria Carlo Virgilio nasce a Roma nel 1979 in via della Lupa 10, con la mostra Disegni romani di figura (1800-1870), considerata come una tra le prime manifestazioni d’interesse nazionale per il disegno neoclassico ed accademico. Da quella data sono state presentate oltre cento mostre e altrettanti cataloghi, affidati ai maggiori specialisti italiani ed europei. Nel corso dei suoi trent’anni di vita, la Galleria si è impegnata in una costante attività di schedatura dei materiali artistici acquisiti. Questo le ha consentito di disporre ora di un archivio fotografico e documentario di decine di migliaia di voci, considerate un vero punto di riferimento per studiosi. In origine la specializzazione della Galleria si orientava sui disegni della fine del XVIII secolo fino ai primi decenni del XX secolo. Con l’arrivo di Stefano Grandesso, storico dell’arte e noto specialista della scultura occidentale del XIX secolo, la Galleria Carlo Virgilio ha esteso il suo campo di competenza anche alla scultura e alla pittura. Oltre ai numerosi collezionisti privati, tra gli assidui frequentatori della Galleria possiamo citare i rappresentanti di numerose istituzioni e musei come le Gallerie dell’Accademia di Venezia, la Galleria Nazionale delle Marche e Urbino, la Reggia di Caserta, il Museo Nazionale di Palazzo Mansi a Lucca, il Museo Napoleonico di Roma, il Museo del Louvre di Parigi, il Musée Fabre di Montpellier, il Museo Vela di Ligornetto, il Winckelmann Museum di Stendal e il Chicago Art Institute.

Paris-tableau

Carlo Amalfi (Sorrento (Napoli) – 1707 – 1787
Ritratto della Duchessa Serra di Cassano olio su tela, cm 76 x 58

Uno di una serie di 6 dipinti eseguiti attorno al 1750 dal celebre ritrattista Carlo Amalfi. E’ evidente lo stemma nobiliare dei duchi Serra di Cassano, importante casata di origine ligure la cui fama è legata ai fatti, tragicamente conclusisi, della Repubblica Napoletana del 1799 e all’omonimo palazzo eretto sulla collina di Pizzofalcone a Napoli a partire dal 1725, oggi sede dell’Istituto per gli Studi Filosofici.

__________________________________________

Porcini
Piazza Vittoria, 6 – 80 121 Napoli
Tel. 00 39 0817643550 / Fax 00 390812457679
info@porcinigallery.com

La Galleria Porcini (precedentemente ‘’Napolinobilissima’’) è stata fondata nel 1969 da Vincenzo Porcini nel centro storico di Napoli, accanto dell’Accademia di Belle Arti in un quartiere considerato adesso come punto di riferimento per gli antiquari della città. Appassionato d’arte antica, con una predilezione particolare per il periodo del regno dei Borboni, Porcini è partito alla ricerca di tele e oggetti d’arte che i viaggiatori del Grand Tour avevano contribuito a disperdere nelle varie parti del mondo, per riunirle e costituire delle nuove e meravigliose collezioni. Nel 1986, la Galleria si è trasferita nei locali che occupa attualmente (6, Piazza Vittoria) e, grazie alla volontà di Dario Porcini, si è specializzata nella pittura antica, riservando particolare attenzione agli artisti italiani e stranieri presenti in Italia. La Galleria è presente nelle Biennali internazionali di Firenze e Roma e mantiene in permanenza un dialogo aperto con le istituzioni e ricercatori internazionali.

Paris-tableau-2014-Porcini

Francesco SOLIMENA
(Canale di Serino, 1657 – Napoli, 1747)
La Conversion de Saint Paul
Huile sur toile
H. : 129 x L. : 102
Bozzetto par le fresque dans la Sacristie de l’église
San Paolo Maggiore à Naples

__________________________________________

Gli italiani nel mondo:

Galerie Canesso
26, rue Laffitte -75009 Paris – France
Tel. 00 33 1 40 22 61 71 / Fax  00 33 1 40 22 61 81
contact@canesso.com, www.canesso.com

La Galerie Canesso è stata fondata a Parigi nel 1994 da Maurizio Canesso, forte di una lunga esperienza nel settore della pittura antica italiana. La sua attività è orientata esclusivamente verso i dipinti eseguiti tra il XV e il XVIII secolo da artisti italiani o stranieri che hanno vissuto in Italia. La scelta delle opere, per la maggior parte inedite, si orienta verso quadri a tema religioso o mitologico, ma la Galleria propone anche ritratti, nature morte e paesaggi. Consigliare e far da guida al collezionista è uno dei punti forti della Galleria. La stretta collaborazione con storici dell’arte e con i conservatori di Musei, conferma il suo successo con le istituzioni del mondo intero.

Paris-tableau-2014-Canesso

Louis Dorigny (Paris 1654 -­‐ Verona 1742)
Pane Syrinx
Olio su tela. 146,7 x 113,5 cm

Nato in una famiglia di artisti -sua madre era figlia di Simone Vouet– ha appreso il mestiere dal padre Michel e successivamente da Le Brun. Dopo varie peregrinazioni da Roma al Nord Italia, si è stabilito a Verona nel 1690. La sua fama lo porterà fino a Vienna dove ha eseguito lavori nel Palazzo di Eugenio di Savoia. L’episodio mitologico qui rappresentato s’ispira alle Metamorfosi di Ovidio. Il dio Pan insegue la ninfa Siringa che, raggiunto il fiume Ladon, prega le ninfe delle acque, sue sorelle: di trasformarla in canna, riuscendo così a sfuggire alle brame del satiro

__________________________________________

Grassi Studio
158 A East 71st Street – NY 10021 New York – USA
Tel. 00 1 212 226 6616 / Fax 00 1 212 226 5496
mail@grassistudio.com, www.grassistudio.com

Il nome di famiglia legato alla Galleria è conosciuto nel campo dell’arte da un centinaio d’anni. Alla fine del XIX secolo il Professor Luigi Grassi ha iniziato la sua carriera a Firenze con suo zio Costantini, un mercante d’arte già molto conosciuto in città. A partire dal 1900, Grassi ha aperto la propria galleria e, nel 1914, trasloca nell’Hôtel Montagliari, in via Via Cavour. Alla fine della seconda guerra mondiale, « Luigi Grassi & Sons » diviene un passaggio obbligato per i collezionisti d’arte del Rinascimento, provenienti dall’ Europa e dagli Stati Uniti. Dopo la sua morte, avvenuta nel 1937, i suoi figli proseguono nell’attività. Il minore, Arturo, si concentrerà sui dipinti antichi negli Stati Uniti, fino alla fine degli anni sessanta. Uno dei suoi figli, Marco, intraprende la carriera di restauratore a Firenze, in Svizzera e successivamente a New York. Quindici anni fa, con suo figlio Matteo, i Grassi fondano la « Grassi Studio », specializzata in dipinti antichi, con sede a New York. Grassi Studio partecipa regolarmente a TEFAF, alla Biennales di Roma e di Firenze e ora anche a Paris Tableau.

Paris-tableau-2014-Grassi Studio

Louis GAUFFIER
(La Rochelle, 1761 – Livorno, 1801)
Portrait de Ferdinando Nerli
Huile sur sa toile d’origine, H. : 66 x L. : 48,3 cm

 

Paris-Tableau-2014-Grassi Studio

Apollonio DI GIOVANNI
(Florence, 1415/17- Florence, 1465)
Crucifixion avec la Vierge Marie et les Saints Marie-Madeleine, François et Benoît
Circa 1450
Tempera et or sur panneau, H. : 73 x L. : 49 cm

__________________________________________

Galerie G. Sarti
137, rue du Faubourg Saint-Honoré – 75008 Paris – France
Tel. 00 33 1 42 89 33 66 / Fax 00 33 1 42 89 33 77
giovanni.sarti@wanadoo.fr, www.sarti-gallery.com

Giovanni Sarti presenta, in un’elegante residenza situata al 137, rue du Faubourg-Saint-Honoré a Parigi, dipinti italiani dal XIV al XVIII secolo, assieme ad alcuni mobili e oggetti d’arte d’eccezione. La Galleria organizza regolarmente esposizioni sui Primitivi e sulla pittura del Rinascimento italiano, ma anche su altri periodi e,  per l’occasione, pubblica importanti cataloghi bilingui.

Paris-tableau-2014-Sarti

Ritratto d’uomo
Olio su tela130,2 x 97,7 cm

Questo dipinto sarà pubblicato tra breve nella monografia che Dominique Brême, grande esperto di questo artista, sta realizzando. Lo storico d’arte ha messo in rilievo che in questa tela (firmata e datata 1725) le mani hanno una posizione molto simile a quella scelta da De Troy per il suo celebre Ritratto di Jules Hardouin Mansart (olio su tela 1,31 x 1,20 m) che si trova al Musée national des châteaux de Versailles et de Trianon) eseguito nel 1699. Ha voluto anche precisare che si tratta di un ‘opera caratteristica e ambiziosa di uno dei tre più grandi ritrattisti vissuti durante il regno di Luigi XIV e della Reggenza.

Paris tableau

13-16 novembre 2014

Palais Brongniart • Place de la bourse – Paris 2ème

Métro : Bourse (ligne 3, Pont de Levallois/Gallieni) • Parking : place de la Bourse

4.5 (90%) 2 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Aste Boetto
Bertolami | 19 nov
Wannenes
Cambi Casa d'Aste
PANDOLFINI
Il Ponte
COLASANTI | 23 OTT