meeting art istituzionale
Pubblicato il: lun 05 Mag 2014
Print Friendly and PDF

Ginocchia fragili: preoccupazione per il David di Michelangelo

Diagnosi preoccupante per il David di Michelangelo. L’icona del Rinascimento, immagine di giovinezza, virilità, forza e perfezione fisica, è infatti stata sottoposta ad alcuni test condotti dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università degli Studi di Firenze che hanno riscontrato la sua fragilità. Una serie di micro-fratture nella porzione inferiore di entrambe le gambe, ginocchia e caviglie, già notate a metà del XIX secolo, sarebbero una minaccia per la stabilità dell’opera che potrebbe anche crollare.

L’opera, capolavoro del Divino Michelangelo datato 1501-1504, è oggi conservata alla Galleria dell’Accademia a Firenze e raffigura un giovane Re Davide, l’eroe biblico che uccise il gigante Golia con una fionda. Per i primi 350 anni della sua vita la statua – in origine concepita per essere posizionata in uno dei contrafforti esterni della Santa Maria del Fiore – fu collocata in Piazza della Signoria, e – a detta del CNR – pare che questo abbia ne aggravato la fragilità.

david-michelangelo

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Artcurial
WopArt 2019
Cambi |istituzionale
Bertolami | 10 sett
Wannenes
Il Ponte