meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 29 Ott 2013
Print Friendly and PDF

“L’innocente” di Luchino Visconti chiude la rassegna DANNUNZIANA

Con la proiezione de “L’innocente” di Luchino Visconti, si conclude mercoledi 30 ottobre, alle ore 16.30, la rassegna DANNUNZIANA. 

Presso la Sala Alda Merini di Spazio Oberdan, dal 26 al 30 ottobre, Fondazione Cineteca Italiana e Provincia di Milano propongono un omaggio a Gabriele D’Annunzio nei 150 anni dalla nascita (Pescara, 12 marzo 1863).

Romanziere, poeta, drammaturgo, militare, politico e giornalista, D’Annunzio (soprannominato “Il vate”), occupò una posizione preminente nella letteratura italiana a cavallo fra ‘800 e ‘900 e, a partire dal 1914, lasciò anche a livello politico un segno importante sulla sua epoca.

La rassegna ha proposto i due lungometraggi sonori tratti da opere di D’Annunzio (L’innocente Il delitto di Giovanni Episcopo, rispettivamente firmati da due maestri come Luchino Visconti e Alberto Lattuada), e anche tre rarissimi film muti, tutti in versione restaurata: il breve documentario Il volo su Vienna, sull’impresa del 1918; il magnifico La nave, realizzato dal figlio di D’Annunzio, Gabriellino; e Cenere, in realtà tratto da una novella di Grazia Deledda ma con protagonista Eleonora Duse – quinella sua unica interpretazione cinematografica – che del Vate fu musa ispiratrice.

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

WopArt 2019
Bertolami | 10 sett
Wannenes
Cambi |istituzionale
Artcurial
Il Ponte