Meeting Art

Stefano Monti

Partner Monti&Taft, insegna Management delle Organizzazioni Culturali alla Pontificia Università Gregoriana. Con Monti&Taft è attivo in Italia e all’estero nelle attività di management, advisory, sviluppo e posizionamento strategico, creazione di business model, consulenza economica e finanziaria, analisi di impatti economici e creazione di network di investimento. Da più di un decennio fornisce competenze a regioni, province, comuni, sovrintendenze e ha partecipato a numerose commissioni parlamentari. Si occupa inoltre di mobilità, turismo, riqualificazione urbana attraverso la cultura. È autore e curatore di numerosi libri e frequente relatore di convegni. Il suo obiettivo è applicare logiche di investimento al comparto culturale

By Stefano Monti On sabato, marzo 24th, 2018
0 Comments

Il senso dell’architettura. Dal quartiere milanese QT8 ad Amatrice

Un tempo per la Triennale di Milano si realizzavano quartieri. Esperimenti di architettura che permettevano di coniugare l’aspetto più prettamente di ricerca con una dimensione concreta che non dovrebbe mai ...continua

By Stefano Monti On martedì, marzo 13th, 2018
0 Comments

Che fine fanno i finanziamenti al cinema?

L’unico settore di produzione culturale che è stato protagonista, negli ultimi anni, di un intervento di politica pubblica e fiscale è quello cinematografico. Sono stati cambiati i criteri di assegnazione ...continua

By Stefano Monti On martedì, febbraio 27th, 2018
0 Comments

Beata Ignoranza, ovvero della Politica e della Cultura

Udite, udite! C’è la politica che parla di cultura! Ma dove? Ma come? Dire che la cultura è un asset importante del nostro Paese, ripetere le solite cifre sui visitatori dei musei, i turisti e gli introiti ...continua

By Stefano Monti On venerdì, febbraio 9th, 2018
0 Comments

Big Data e Cultura. Perché è urgente iniziare a parlarne seriamente

Iniziamo con una domanda: quante persone della vostra città sarebbero disposte a pagare 15 euro per un’esposizione di arte contemporanea di un artista mediamente famoso, e sia, per esempio Botto&Bruno, ...continua

By Stefano Monti On venerdì, gennaio 26th, 2018
0 Comments

L’assenza. L’Italia del Turismo in sintesi

L’assenza. L’Italia del Turismo in sintesi. Si è tanto parlato, in questi giorni, del sedicente incidente diplomatico intercorso tra Italia e Cina, dovuto all’assenza di autorità di rilievo italiane a fare ...continua

By Stefano Monti On martedì, gennaio 9th, 2018
0 Comments

La polemica sulla Fondazione dei Musei Civici e l’importanza dei dati

Quanti biglietti o abbonamenti ha venduto il Palazzo Madama di Torino il 6 gennaio 2017? 180 interi, 94 ridotti, 140 gratuiti, sono stati registrati 874 abbonati (tra abbonamenti museo e Torino Card) mentre nessuna ...continua

By Stefano Monti On lunedì, maggio 22nd, 2017
1 Comment

Il Ddl Concorrenza e l’incertezza della notifica

Il Ddl Concorrenza, da poco approvato in Senato dopo 804 giorni (sic!) di maturazione, contiene una serie di articoli che hanno fatto molto discutere conservatori e progressisti della cultura. Ciò che ha fatto ...continua

By Stefano Monti On giovedì, aprile 20th, 2017
0 Comments

Cultura contemporanea globale. Quando l’altro rischia di sparire

I processi di globalizzazione hanno avuto grandi meriti sul tema della distribuzione dei prodotti e sulla interconnessione e scambio di idee e buone prassi. Ma dopo anni hanno portato ad un appiattimento dei ...continua

By Stefano Monti On lunedì, febbraio 27th, 2017
1 Comment

La cultura ha bisogno dei numeri più di quanto riusciamo a immaginare

Facciamo un gioco. Dimentichiamoci per un attimo della parola audience: è cool, ma può indurre in tentazioni da strateghi della cultura. Pensiamo invece alla parola persone. Ora immaginiamo di essere a capo ...continua

By Stefano Monti On martedì, gennaio 24th, 2017
0 Comments

Il 2016 dell’arte: piccolo viaggio nell’ipocrisia della crescita a tutti i costi

Dati alla mano, il 2016 dei Musei italiani è stato un successo secondo quanto espresso dall’Ufficio Stampa del Ministero dei Beni Culturali. Ma sempre dati alla mano, e una banale calcolatrice, si scopre che ...continua