Meeting Art
Pubblicato il: lun 03 Dic 2018
Print Friendly and PDF

Un hotel opera d’arte. Il Nyx Hotel di Milano, 12 piani di street art

Joys +Peeta, entrata, Nyx Hotel

Joys +Peeta, entrata

12 piani di street art, un soggiorno a regola d’arte. Gli urban artists alla conquista del Nyx Hotel di Milano, museo diffuso.

Hotel ad arte. Affacciato su Piazza IV Novembre a Milano, dietro Stazione Centrale, il Nyx Hotel (della catena creata dal gruppo israeliano Fattal) incarna un atipico “museo diffuso” sviluppato su 12 piani. Completamente arredato in stile “urbano”. Con graffiti frutto di collaborazioni con writers internazionali, e una particolare attenzione alla scena artistica della città in cui l’edificio si trova. Aspirazione che in questo caso trova voce nel duo milanese UrbanSolid, con due sedie piuttosto “provocatorie” poste all’ingresso dell’albergo.

Andrea Casciu, 1st Floor, NYX Milan

Andrea Casciu, primo piano

La sede di Milano ospita interventi artistici site specific estesi a tutto l’edificio. Ognuno dei suoi 12 piani ospita il lavoro di un artista, chiamato a prendere possesso del corridoio e imprimere sul muro il proprio manifesto. Il progetto, curato daDaniele Decia e Stefania Sarri fondatori della galleria milanese Question Mark- vede coinvolti alcuni dei nomi più famosi della street art nazionale e non. Moneyless. Seacreative. Skan. Nomi che gli esperti del settore conoscono bene.

Orion, 6th Floor, NYX Milan

Orion, sesto piano

Geometria e surrealismo. Figurazione e lettering. Spray e vernice. Ognuno segue il proprio stile, in quella che diventa una sinfonia di tecniche e colori. Così al primo piano troviamo l’autoritratto dai toni lirici di Andrea Casciu, all’ottavo dei cubi che nascondono le lettere del nome del loro creatore –ETNIK-, le visionarie immagini di Jair Martinez all’undicesimo.

Jair Martinez, 11th Floor, NYX Milan

Jair Martinez, undicesimo piano

I graffiti si alternano alle tempere in un crescendo che arriva fino alla terrazza vista Piazza Duca d’Aosta, dove un’enorme “femme fatale” creata da Neve accoglie il visitatore a godere del panorama racchiuso in una boccetta di “Essenza di Milano”.

Neve, Rooftoop, NYX Milan

Neve, terrazza

Gli interventi non si limitano ai corridoi dei piani, ma invadono tutta l’albergo, che diventa un “museo diffuso” della street art. Nel cortile interno ecco stagliarsi una grande parete decorata dall’artista torinese Vesod, mentre il patio è invaso dalla crew padovana EAD, di cui fanno parte Joys, Peeta, Yama11. I tre writers trasfigurano le colonne e la parete a suon di lettere che sembrano danzare tra loro.

Patio NYX Milan

Patio NYX Milan

Di grande impatto l’intervento che Astro ha realizzato per la copertura del dehor. Guardando il cortile dall’alto, si vede un buco nero che si espande sul tetto del palazzo sottostante. Un’illusione ottica perfettamente riuscita, frutto di un uso magistrale della prospettiva e delle luci.

Astro, Nyx Hotel

Astro

In linea con il suo aspetto particolare, il NYX Hotel promuove anche una serie servizi unici di cui il cliente può beneficiare. Visite guidate alla scoperta della street art milanese si alterano a sedute di make up in camera. Yoga in terrazzo seguito da un pasto a tema street art al bistrò del piano terra. Questo e altro aspetta i visitatori del Nyx, che si pone in prima linea nella promozione della scena contemporanea cittadina.

Vesod, giardino interno Nyx HotelVesod, giardino interno Nyx Hotel

Vesod, giardino interno

Informazioni utili

Nyx Hotel Milan, Piazza Quattro Novembre, 3, 20124 Milano MI

https://www.nyx-hotels.it/milan

*Joys & Peeta, entrata

4.5 (90%) 2 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Pubblicità

Eberhard
Mirco Cattai Fineart&Antiquerugs
Pandolfini
Il Ponte
Maison Bibelot
Cambi
Artcurial
Brafa
WANNENES
Cambi