Meeting Art
Pubblicato il: mer 21 Nov 2018
Print Friendly and PDF

Gustave Doré e la Storia della Santa Russia

gustave doré storia della russiaGustave Doré e la Storia pittoresca, drammatica e caricaturale della Santa Russia, un capolavoro ritrovato

Gustave Doré è un nome che non ha certo bisogno di presentazioni. Le illustrazioni della Divina Commedia di Dante (1861) sono sicuramente il suo lavoro più celebre, quello che con cui ha costruito un intero immaginario (e con il quale ha raggiunto la grande fama e un posto di primo piano nella Storia dell’Arte), ma il corpus del suo lavoro come incisore è ricchissimo. Ha curato illustrazioni per opere di Perrault, Cervantes, Coleridge, Edgar Allan Poe, magnifiche  – in particolar modo- quelle per il Paradiso perduto di Milton e per l’Orlando furioso dell’Ariosto.

Il primo successo tra i contemporanei però è dovuto a un altro lavoro a noi meno noto:  Storia pittoresca, drammatica e umoristica della Santa Russia. Un’opera satirica interamente scritta e illustrata da Gustave Doré nel 1854. gustave doré storia della russiaQuest’opera -quasi dimenticata- era stata pubblicata in Italia una prima e unica volta nel 1980, in una versione mancante delle tavole finali, ben 13. Ora, per la prima volta, arriva in libreria (grazie a Eris Edizioni) la versione integrale e restaurata – con l’aggiunta di due testi critici per inquadrare meglio l’opera e il lavoro di Doré.

Gustave Doré ripercorre la storia della Russia dalla sua fondazione fino all’epoca degli Zar e si dimostra un narratore incredibilmente caustico e visionario: modernissimo. L’autore si fa beffe dalla storia e delle convenzioni, si rivolge al suo stesso lettore e mette alla berlina (bonariamente) anche il proprio editore, J. Bry Ainé – che lo sgridava per le illustrazioni troppo sconce- in un continuo gioco metanarrativo.

Artista di grandissimo talento, Doré sa sfruttare al massimo le potenzialità della pagina stampata: l’attenzione per la grafica e l’impaginazione vanno di pari passo con la bellezza delle singole incisioni, quelle a piena pagina in particolare rivelano un’incredibile felicità creativa.

Realizza in questo modo un’opera incredibilmente vitale e ricchissima (da leggere e rileggere per scoprire ogni volta nuovi dettagli, nuovi particolari e nuove sorprese) in cui riesce a unire in maniera incredibilmente coesa una pluralità di stili e toni differenti, passando da disegni infantili a caricature a illustrazioni accademiche, facendo del colore (il rosso, poco) un uso che ricorda la felice e moderna sintesi dell’arte giapponese. gustave doré storia della russiaDoré gioca con gli stereotipi di sulla Russia, che ai tempi, nonostante le imprese napoleoniche, era ancora un paese lontano e misterioso, rimodellandoli su un modello fitto di ripetizioni, vertiginoso e incredibilmente comico e irrispettoso.

La Storia pittoresca, drammatica e umoristica della Santa Russia è una vera e propria graphic novel ante litteram in cui il tema del potere è centrale e sbeffeggiato, come fosse appannaggio di un popolo barbaro e lontano (ma ovviamente è il gioco dell’ironia, che parla di sé fingendo di schermire gli altri).
In anticipo sui tempi Gustave Doré ha scritto e illustrato un’opera di rara bellezza e vitalità, un’opera che andrebbe studiata a fondo da qualsiasi aspirante fumettista e/o illustratore, e letta con gusto da tutti gli altri.

Gustave Doré
Storia pittoresca, drammatica e caricaturale della Santa Russia
Eris, Torino 2018
Pagg. 120, € 25
ISBN 9788898644544
erisedizioni.org

 

5 (100%) 4 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Bertolami
Il Ponte
Brafa
Eberhard
Mirco Cattai Fineart&Antiquerugs
Cambi
Pandolfini
WANNENES
Artcurial