meeting art
Pubblicato il: gio 08 Nov 2018
Print Friendly and PDF

La ciotola cinese della sorella di Napoleone in asta da Bertolami Fine Arts

Elisa Bonaparte Baciocchi ed Elisabetta I d’Inghilterra: due regine nella storia dell’eccezionale oggetto da wunderkammer posto in vendita da Bertolami Fine Arts

Prezzo a richiesta per il top lot dell’asta di arte asiatica che Bertolami Fine Arts batterà a Londra venerdì 9 novembre 2018. Il lotto, contraddistinto in catalogo dal numero 59, è uno di quegli strepitosi pezzi da wunderkammer che destano nello smaliziato pubblico contemporaneo la stessa meraviglia suscitata in epoca rinascimentale. Si tratta di una coppa cinese in porcellana bianca con essenziale decoro a grandi macchie rosse tondeggianti sostenuta da una montatura europea in argento dorato di epoca tardo rinascimentale.

La provenienza: dal tesoro di Elisa Baciocchi Bonaparte alla Famiglia Lugrammi

A rendere unico il pezzo è soprattutto la sua storia. Il primo proprietario documentato è Elisa Baciocchi, volitiva sorella di Napoleone Bonaparte che, tra il 1805 e il 1814, viene posta a reggere le sorti di larga parte del territorio toscano come Principessa di Lucca e Piombino e Granduchessa di Toscana. Dal tesoro di Elisa arriva nelle mani di un alto ufficiale del Regno d’Italia, Francesco Lugrammi, diventando una sorta di reliquia di famiglia, trasmessa per via ereditaria di generazione in generazione sino alla recente decisione di reintrodurre sul mercato il formidabile cimelio.

L’arrivo in Europa

L’arrivo in Europa dell’elegante porcellana cinese è però largamente precedente al periodo napoleonico. Chiunque osservi le caratteristiche tecniche e stilistiche della montatura che la sostiene vede la mano e il gusto di un orafo del tardo Rinascimento. Studi recenti riconducono la fine composizione in argento dorato inciso e cesellato con motivi di frutti, conchiglie, grottesche, maschere leonine e baccanali all’Inghilterra elisabettiana, per la precisione agli anni ’80 del XVI secolo. È questo il periodo in cui Elisabetta I mette a segno uno dei suoi grandi successi di politica economica: l’avvio di formali relazioni diplomatiche e commerciali con l’Impero Ottomano. Nel corso della trattativa capolavoro magistralmente condotta dal mercante William Harborne – il primo ambasciatore inglese in Turchia – molti doni arrivano alla regina da parte del Sultano Murad III e, tra essi, si distinguono le porcellane cinesi, ancora rare in Europa, ma ammassate in gran numero nei depositi dei sovrani ottomani. La coppa posta in vendita da Bertolami Fine Arts potrebbe pertanto essere arrivata in Inghilterra dalla Turchia, nel corredo di doni destinati a Elisabetta o, comunque, nell’ambito del fervore di scambi commerciali instauratosi dopo la conclusione del trattato.

Una porcellana del periodo Jiajing

La decorazione a medaglioni circolari rossi presenti sulla parete esterna della ciotola è tipico di un gruppo di porcellane prodotte a Jingdezhen verso la metà del XVI secolo. Un prodotto molto richiesto e apprezzato all’estero, tant’è che per definirlo viene preferibilmente utilizzato il termine giapponese akadama (decoro a macchie rosse). Porcellane della stessa famiglia compaiono nelle collezioni di arti decorative dei più importanti musei del mondo. Molto vicine a quella che sarà battuta a Londra il 9 novembre sono ad esempio una coppa del Topkapi Saray Museum di Instanbul e un’altra, appartenuta a Ferdinando I de’ Medici, conservata a Palazzo Pitti. Tutte sono datate al periodo compreso tra il 1522 e il 1566, gli anni del regno di Jiajing, l’undicesimo imperatore della dinastia Ming.

Arrivata in Europa, forse transitando dalla Turchia, in un periodo in cui la porcellana cinese era ancora considerata una misteriosa e rara meraviglia, l’elegante ciotola Jiajing con decoro akadama è stata da subito destinata a un collezionismo principesco e, in quest’ottica, valorizzata dall’applicazione di una montatura destinata a sottolinearne il valore. Il risultato è uno straordinario oggetto da camera del tesoro in cui il gusto di due mondi lontani anche per sensibilità estetica si incontra e si fonde.

 

BERTOLAMI FINE ARTS
ASTA 53
ARTE ASIATICA
DA
COLLEZIONI PRIVATE EUROPEE

9 novembre 2018 ore 14,00 GMT (ora di Londra)
43 Brook Street –Mayfair
Londra W1K 4HJ

Info:
Tel. +39 06 32609795 – +39 06 3218464 – +44 7741757468
info@bertolamifinearts.com
www.bertolamifinearts.com

4 (80%) 3 votes

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Pubblicità

Brafa
Arte Padova 2018
Eberhard
WANNENES
Colasanti Casa dA'Aste
Il Ponte
Blindarte
Maison Bibelot
Cambi