Meeting Art
Pubblicato il: mar 09 Ott 2018
Print Friendly and PDF

Un libro per ricordare il regista Massimo Scaglione

Massimo Scaglione

Massimo Scaglione

Venerdì 12 ottobre a Torino al Teatro Gobetti ore 20,30, sarà presentato il libro “LA PASSIONE DEL FARE – MASSIMO SCAGLIONE” REGISTA DI CULTURA, uscito recentemente per Daniela Piazza Editore.

La sua attività multiforme lo ha consacrato come il più duttile regista piemontese dal dopoguerra in avanti. Scaglione infatti cominciò con le regie per il palcoscenico nel 1955 fondando il Teatro delle Dieci e nel 1962 iniziò con le regie televisive. Ha diretto più di mille programmi, tra i quali Mocambo Bar, che lanciò il cantautore Paolo Conte, Le storie di Arlecchino, sulla Commedia dell’Arte, Parti femminili, due atti unici di e con Franca Rame e molti altri. Tra gli sceneggiati e i film da lui diretti si possono ricordare Albert Einstein, Il versificatore (tratto da Primo Levi), Una nuvola d’ira (da Giovanni Arpino), Ancora un giorno (da Joseph Conrad). Uno dei suoi ultimi lavori è la parodia de I promessi sposi, con i comici Lopez – Solenghi – Marchesini.
Ha diretto anche numerose opere liriche e si è dedicato al recupero della cultura piemontese, in collaborazione con Gipo Farassino. Di recente ha curato la regia de L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti in una versione in lingua piemontese del 1859, recuperata e allestita dalla Società Culturale Artisti Lirici Torinese “Francesco Tamagno”. Ha insegnato alcuni corsi di teatro al Dams di Torino e diretto una propria scuola di recitazione, il “Centro di Formazione Alberto Blandi” con varie sedi in Piemonte.
Scaglione è noto anche per il suo impegno politico, dopo un passato di militante nel Partito Comunista Italiano fu fra i fondatori della Lega Nord Piemont nel 1987, venendo eletto senatore della Repubblica per il partito del Carroccio nella XI e XII legislatura (1992/1996). È scomparso il 7 ottobre 2015.

Alla serata, insieme agli autori Franco Prono e Maurizio Ternavasio, saranno presenti la moglie Loredana Furno e i molti amici che lo hanno incontrato durante il suo lungo e sfaccettato percorso lavorativo e non.
Tra le testimonianze, quelle di Diego Novelli, Milena Vukotic, Tullio Solenghi, Enrico Beruschi, Bruno Gambarotta, Margherita Oggero, Albina Malerba, Luciana Littizzetto, Ugo Nespolo, Lorenzo Ventavoli e moltissimi altri che interverranno durante la serata.

Nel corso della serata Mario Brusa leggerà uno stralcio dell’ultimo libro scritto dal regista, “LA BIRRERIA MAZZINI, politica e pasta e fagioli” inedito che conclude e arricchisce il libro.

Valuta

Autore

- Nata a Genova, assieme agli studi classici intraprende quelli della danza. Dopo la Laurea in Giurisprudenza, nel 2001 consegue il diploma in” Regia teatrale” presso l’Accademia Naz. Di Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma. É stata assistente alla regia di importanti registi teatrali tra cui Gabriele Lavia e Mario Missiroli. Iscritta all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dal 2005 al 2013 ha lavorato per IL GIORNALE (critico di teatro e danza) e collaborato con le riviste SIPARIO, TUTTO DANZA. Dal 2014 al 2017 è stata redattore cultura/spettacolo LIGURIA NOTIZIE. Ha insegnato all’Università degli Studi di Genova – DAMS – Polo Imperia. Ha pubblicato due libri, INCONTRI davanti e dietro la quinte (Premio letterario “La mia storia 2014″) e “Stelle della danza sotto il cielo di Nervi” ed. Cordero, 2017. LA sua commedia “Un tavolo per quattro” ha vinto il 2° Premio Efesto Città di Catania Edizione 2016 – Sezione Teatro


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Eberhard
Pandolfini
Gotha
Il Ponte
WANNENES
Il Ponte
Artcurial
Aste Boetto
Cambi Casa d'Aste