Meeting Art
Pubblicato il: mer 12 Set 2018

La complessità del reale negli scatti di Giorgio Cutini, a Capri

Cutini

A Capri, all’interno della storica dimora “Villa Lysis” del conte Jacques Fersen, è allestita la mostra personale del fotografo Giorgio Cutini. Fino al 9 ottobre 2018.

“Sequenze/Occasioni” è un corpus di opere formate da 15 fotografie in bianco e nero e due a colori, di medio e grande formato, realizzate seguendo due procedimenti che restituiscono all’osservatore una visione diversa, strutturata in sequenze e occasioni, appunto. Nelle foto stenopeiche relative al gruppo Sequenze, Cutini indaga il rapporto fra uomo e natura, focalizzando l’attenzione sugli aspetti esistenziali dell’individuo.

Diverse sono le istantanee che riprendono sé stesso in una danza pagana su un prato, in cui l’albero sullo sfondo (l’albero della vita), è il nucleo di molteplici interpretazioni: il mondo della mitologia, legato alla tradizione celtica e della Cabala, ma anche di altre religioni, di rappresentare il mondo e l’universo, la conoscenza e la vita. Mistico e magico, le sue radici affondano nella profondità del terreno e rendono stabile l’albero. Le foglie, invece, sono la fonte vitale per l’uomo, da cui riceve l’ossigeno.

Cutini

Sequenze/Occasioni. Giorgio Cutini

Cutini riesce attraverso questi sei scatti seriali con lo stesso soggetto ad innescare nell’osservatore diverse chiavi di lettura, restituendo una visione non precostituita, imprevedibile e impattante. Se le prime istantanee sono organiche e dinamiche per la presenza dell’autore stesso, della danza pagana e della natura, nell’ultimo scatto l’artista ribalta il punto di vista, è una composizione caratterizzata da una visione metafisica e a tratti malinconica, in cui mancano delle coordinate spazio-temporali, eliminando la figura umana e la percezione del movimento.

Nella serie Occasioni, invece, il fotografo anconetano immortala la realtà in un’atmosfera visionaria, in cui l’attenzione non è rivolta ad un vasto campo visivo, ma ai singoli dettagli, soggetti ambivalenti, sfumati e fuori fuoco, e al tempo stesso, nitidi e minuziosi. Fotogrammi e frammenti emergono dai ricordi, momenti di vita vissuta, sono flashback visivi, alcuni delle quali dedicate a Capri, istanti e istantanee cristallizzati dai singoli scatti.

Cutini

Roma, Villa Medici (Occasione)

È una estetica dell’immagine scevra da qualsiasi costruzione artificiale, non è l’esito di una ricerca intenzionale, bensì, dell’imprevisto, del fuori controllo, di un lampo inatteso, del hic et nunc, di una cosa che non ammette proroga nella sua attuazione, sta avvenendo, qui e ora.

Frammenti che appaiono privi di appartenenza, decontestualizzati e privi di logiche temporali, assumono un significato intrinseco, in cui Cutini è l’artefice di una “letteratura fotografica”, riesce a combinarli e isolarli, e al tempo stesso, a realizzare un lavoro di sottrazione dei singoli elementi, restituendo al fruitore una visione diversa rispetto ad una ipotesi iniziale. Apparentemente sembrano frammenti disomogenei, in realtà vi è un filo conduttore, un meta-discorso che l’artista decide in maniera intenzionale o causale di comunicare all’osservatore.

Cugini

Ombra del vento (occasione)

Le immagini della mostra pongono una riflessione sulla complessità della realtà, utilizzando il mezzo fotografico come un intermediario fra noi e il mondo circostante, dalla quale emerge l’impossibilità di giungere a delle certezze “tangibili” e delle molteplici interpretazioni di ogni singola foto.

Le fotografie di “Baronessa”, del fascino di osservare un’opera di Burri, “Omaggio a Burri”, di “Villa Medici”, del movimento delle piume e la loro improvvisa sospensione nello spazio, “Ombra del vento”, e la visione del movimento del mare, “Ho comprato un pezzo di mare”, sono tutte occasioni che Cutini ha immortalato, elaborato e reinterpretato in maniera inattesa, non programmata e prefigurata.

Occasioni e sequenze, è un duplice viaggio in cui l’interprete è il mediatore fra l’osservatore e la realtà, in una location, Villa Lysis, che diventa occasione per visitare la mostra e il paesaggio mozzafiato.

Cutini

Omaggio a Burri, 1991, (Occasione)

Informazioni utili

GIORGIO CUTINI. SEQUENZE/OCCASIONI

Villa Lysis, via Lo Capo, 12, 80076 Capri

A cura Marina Guida

Fino al 9 ottobre 2018

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Eberhard
Wopart 2018
Bertolami Fine Art
 Il Ponte
Il Ponte
Artcurial
WANNENES
Cambi
mercanteinfiera