Meeting Art
Pubblicato il: gio 05 Lug 2018

Le ‘tessiture pittoriche’ di Anni Albers alla Tate il prossimo autunno

*

Il prossimo autunno la Tate Modern di Londra ospiterà la prima grande retrospettiva in terra britannica dedicata ad Anni Albers (1899-1994).

La mostra riunirà le sue opere più importanti dalle collezioni europee e americane, molte delle quali saranno esposte per la prima volta nel Regno Unito.  Anni Albers riuscì a combinare l’antica arte della tessitura a mano con il linguaggio dell’arte moderna, trovando nel mezzo molte possibilità di espressione della vita moderna.

Con oltre 350 oggetti esposti, tra cuistudi su piccola scala, grandi arazzi, gioielli realizzati con oggetti di uso quotidiano e tessuti progettati per la produzione di massa, la mostra si propone di esplorare le numerose sfaccettature della pratica di Albers – una sorta di intersezione tra arte e artigianato, tessitura a mano e produzione meccanizzata, antico e moderno.

La progettazione della mostra prenderà ispirazione dagli stessi scritti dell’artista, tra cui il saggio ‘The Pliable Plane: Textiles in Architecture’ (1957), nel quale la Albers promuove «una nuova comprensione tra l’architetto e l’inventivo tessitore».

Anni Albers With Verticals 1946 Red cotton and linen 1549 x 1181 mm The Josef and Anni Albers Foundation, Bethany CT © 2018 The Josef and Anni Albers Foundation/ Artists Rights Society (ARS), New York/DACS, London Photograph by Tim Nighswander/Imaging4Art

Anni Albers
With Verticals 1946
Red cotton and linen
1549 x 1181 mm
The Josef and Anni Albers Foundation, Bethany CT
© 2018 The Josef and Anni Albers Foundation/
Artists Rights Society (ARS), New York/DACS, London
Photograph by Tim Nighswander/Imaging4Art

 

Nata a Berlino, Annelise Else Frieda Fleischmann entra al Bauhaus nel 1922. Lì ha la possibilità d’incontrare non solo il suo futuro marito Joseph Albers, ma anche altre figure chiave del modernismo, tra cui Vassily Kandinsky e Paul Klee. Nonostante il Bauhaus aspirasse alla parità tra i sessi, le donne venivano comunque scoraggiate all’apprendimento di alcune materie, inclusa la pittura. Albers inizia quindi dal settore tessile che diventerà il suo mezzo espressivo, dedicando così gran parte della sua carriera alla tessitura. La mostra esplorerà come, nel vivace laboratorio della scuola, la tradizionale tessitura a mano fu reinventata in chiave moderna.

Con l’arrivo del Nazismo e la chiusura del Bauhaus, Albers lascia la Germania nel 1933 per raggiungere gli Stati Uniti, dove ha modo d’insegnare in un’altra scuola altrettanto sperimentale, il Black Mountain College, per oltre 15 anni. Da lì Albers parte per numerosi viaggi in Messico, Cile e Perù, collezionando artefatti, impregnandosi così di quell’antica cultura che influenzò fortemente la sua carriera. La mostra prederà in esame il corpo di opere d’arte tessute e conosciute come «tessiture pittoriche», suoi numerosi viaggi in America centrale e latina, comprese opere su larga scala quali Ancient Writing (1936) e With Verticals (1946).

Oltre ai lavori della Albers, la mostra includerà esempi di tessuti provenienti da tutto il mondo che hanno alimentato il suo modo di pensare e di elaborare. Sarà anche un’occasione per esplorare i testi che Albers pubblica in questi anni – ‘On Designing’ (1959) e ‘On Weaving’ (1965) – nei quali lei stessa riflette sulla storia della tessitura in quanto fenomeno globale, che, seppur datando migliaia di anni, è comunque tipicamente moderno.

Nei suoi ultimi anni si dedica anche all’incisione, traducendo le sue idee in forma bidimensionale e molti di questi ultimi lavori, saranno alla Tate.

Joseph Albers Variant ''Orange Front'' 1948–58 Oil on Masonite 59.6 x 68.5 cm  Solomon R. Guggenheim Foundation, Venice Gift, The Josef and Anni Albers Foundation, In honor of Philip Rylands for his continued commitment to the Peggy Guggenheim Collection 97.4555 © Josef Albers, by SIAE 2008

Joseph Albers
Variant ”Orange Front”
1948–58
Oil on Masonite
59.6 x 68.5 cm
Solomon R. Guggenheim Foundation, Venice
Gift, The Josef and Anni Albers Foundation,
In honor of Philip Rylands for his continued commitment
to the Peggy Guggenheim Collection 97.4555
© Josef Albers, by SIAE 2008

ANNI ALBERS

11 ottobre 2018 – 27 gennaio 2019
TATE MODERN | Eyal Ofer Galleries
Supportata da Terra Foundation for American Art, da Anni Albers Exhibition Supporters Circle e da Tate Patrons.
Aperto tutti i giorni. Orario 10.00 – 18.00 (Domenica – Giovedì), 10.00 – 22.00 (Venerdì e Sabato)
+44(0)20 7887 8888,
tate.org.uk 

* nella foto: The Josef and Anni Albers Foundation, VEGAP, Bilbao, 2017. Photograph by Helen M. Post of Anni Albers in her weaving studio at Black Mountain College, 1937

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Maison Bibelot
Wopart 2018
Eberhard
WANNENES
Colasanti Casa d'Aste
IL PONTE
Colasanti Casa d'Aste
Bertolami Fine Art
Il Ponte
Artcurial
Cambi Casa d'Aste