meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 26 Giu 2018
Print Friendly and PDF

Oltre 110 milioni £ per i contemporanei di Sotheby’s. Sfiorato l’en plein

Sotheby's

Sfiorato l’en plein questa sera da Sotheby’s a Londra con oltre 110 milioni £ e un solo invenduto. Le artiste hanno fatto sentire tutta la potenza della loro voce:  prezzo record (in sterline) per Elizabeth Peyton.

26.06.2018 –  L’asta di Contemporary ha totalizzato 110,239,550 sterline (62,325,750 £ nel giugno 2017) vendendo 43 lotti su 44 offerti. Un vero peccato per quell’Untitled di Keith Haring, penultimo lotto della serata,  rimasto senza rilanci a 700 mila sterline perchè avrebbe permesso alla maison di raggiungere il 100% di venduto e di etichettare l’asta come una “White Gloves Sale”.

Nonostante questo piccolo neo la vendita è stata davvero un successo che ha permesso a Sotheby’s di passare l’esame delle aste di Londra a pieni voti, malgrado il catalogo di Impressionisti e moderni della scorsa settimana avesse “traballato” leggermente.

Top price per Lucian Freud. “Portrait on a White Cover”, che  compariva in asta per la prima volta, era stimato 17-20 milioni di sterline ed è stato venduto per 22,464,300, il prezzo più alto raggiunto dall’artista in un’asta a Londra. E’ uno degli ultimi nudi sdraiati realizzati da Freud prima di morire nel 2011 e d è stato dipinto nel 2002/03. Raffigura Sophie Lawrence che a quell’epoca lavorava per la “Tate Publishing”. Lei e Freud si erano conosciuti mentre lui stava preparando la sua retrospettiva alla Tate del 2002. Questo è l’unico ritratto noto della donna.

Grande successo per la collezione di dieci opere intitolata “NEW WAWE NEW BEAT” (lotti 7 – 17). I lavori, tutti venduti al di sopra delle stime, raccontano la città di New York  nel suo declino della fine degli anni ’70 inizio anni ‘80, in un momento in cui la metropoli americana inzia a diventare terreno fertile per la creatività. La collezione presentava i più famosi nomi dell’arte contemporaena come Jean-Michel Basquiat, Cecily Brown e Richard Prince, insieme ad artisti che hanno fatto questa sera il loro dedutto in un’asta serale di arte contemporanea a Londra (Eric Fischl e Ellen Gallagher) e a Kara Walker, che non comprare spesso nei cataloghi delle Evening Sale londinesi. 

Forte la presenza femminile. Solo di questa collezione le artiste erano 5, la metà, e hanno realizzato ottimi risultati, superando tutte le stime più alte. Cecily Brown con “The Skin of our Teeth” del 1999 da £750 mila  è arrivata 3,010,000 £; Cindy Sherman con “Untitled Film Still #21A, City Girl Close-up” ha fatto 946,000 £; Ellen Gallagher con “Elephant Bones”  394,000 £; Kara Walker  con un “Untitled” 150 mila £  ed Elizabeth Peyton con “Sid Vicious Arrested, Chelsea Hotel” da £90,000 è salita fino a 1,090,000£ (1,447,411 $). La tela, che immortala l’icona dei Sex Pistols quando fu arrestato per l’omicidio della sua fidanzata Nancy Spungen, ha permesso all’artista di realizzare un prezzo record in sterline superando di un soffio quello del 2014 di 1.038.100 £ (1.745.000 $) realizzato sempre da Sotheby’s con l’olio “Ben (Villa D’este)” (con il cambio in dollari americani in realtà il record d’asta assoluto rimane quello del 2014).

Oltre agli ottimi risultati “rosa” di questa raccolta, vanno pescati tra questi  dieci lotti della “nuova onda” anche il secondo e il terzo top lot della serata: medaglia d’argento per un teschio di Jean-Michel Basquiat del 1982 che ha realizzato 14,674,200 pound (ma partiva da 7,5 milioni) e che ha fatto sì che il totale combinato delle tre opere del Picasso nero salisse fino a £26.7 milioni. Mentre  “New York New York”, un paesaggio urbano dipinto nel 1981 e realizzato per la sua prima personale alla galleria Mazzoli a Modena che si era svolta in quell’anno, ha fatto 8,126,000 £ non discostandosi molto dalla stima più bassa.  L’opera è arrivata in asta dalla collezione di un privato italiano che l’aveva acquistata proprio in quella mostra oltre 35 anni fa. Medaglia di bronzo per il coloratissimo peaseggio dello Yorkshire di David Hockney  che è stato venduto per  £11.3 milioni, triplicando il prezzo che aveva realizzato in asta nel 2013.

Tra gli altri top lot “Daytime Astronomy (Grasshopper)”  di Peter Doig  aggiudicato -come da aspettative-  a 7,674,400 £. Il dipinto, che ha fatto parte della stessa collezione dal 1999,  è ispirato a una fotografia di un altro grande artista, Jackson Pollock. Scattata da Hans Namuth, immortalava Jack the drippers draiato sull’erba fuori dal suo studio nell’East Hampton. L’opera è infatti un omaggio all’Espressionismo Astratto.

Oltre a quello della Peyton, si segnalano i  nuovi record di Sam Gilliam e Henry Taylor. Il grande acrilico di  Taylor intitolato “C&H” del 2006 è passato di mano per 274,000 sterline (partito da 120 mila)  superando così le 230.750 sterline realizzate da “Untitled (Symbol)” nel  2017 da Christie’s. Gilliam, artista americano di 84 anni e attualmente protagonista di una grande retrospettiva al Kunstmuseum di Basilea (The music of color, fino al 30 settembre) , con “Forth” ha infranto il precedente top price arrivando a £910,000.

Gli italiani invece non hanno brillato. Rudolf Stingel si è bloccato a solo 789,000 £, un Fontana rosa ha fatto 550,000 £ mentre i suoi tagli verdi del 1959 si sono fermati al di sotto delle stime a 850 mila sterline.


 

SOTHEBY’S | LONDRA | 26 GIUGNO 2018
ARTE CONTEMPORANEA | EVENING SALE

4.5 (90%) 8 votes

Autore

- Giornalista pubblicista. Laureata in Scienze dei Beni Culturali (curriculum Storia dell’Arte) con specializzazione in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Andrey Esionov
Brafa | 26 gen
WANNENES | ISTITUZ
Cambi Casa d'Aste
Bertolami | 27 gen
Il Ponte | 22 gen
Bertolami Fine Arts
Modenantiquaria
Artcurial