Meeting Art
Pubblicato il: gio 14 Giu 2018

Argenti da Collezione e l’Arte della tavola: da non perdere la prossima asta di Colasanti a Roma

Colasanti

Colasanti Casa d’Aste: “Argenti da Collezione e l’Arte della tavola”

Il 20 e 21 giugno 2018, la Colasanti Casa d’Aste presenterà nella sua sede romana di via Aurelia una ricca asta dedicata agli Argenti da Collezione e l’Arte della tavola.

Saranno presentati ben 510 lotti divisi in due tornate. La prima giornata di vendita sarà caratterizzata dalla messa all’incanto di argenti antichi e da collezione di manifattura italiana, tedesca, francese e inglese. Di particolare importanza sarà la sezione dedicata a Paul Storr, considerato il più importante argentiere inglese della prima metà del XIX secolo -dal lotto 61 al 64- con stime a partire da 600-800 a 25.000-35.000 euro.

La prima tornata sarà inoltre caratterizzata dalla presenza di un’importante collezione di caffettiere italiane, di manifattura genovese, veneziana e romana. Si segnala il lotto 146 ‘Caffettiera in argento, Roma 1811-1825’ dell’orafo Giovacchino Belli, con corpo liscio di forma piriforme e manico in ebano intagliato a raffigurare un levriero, che nell’iconografia neoclassica era simbolo di eleganza e fedeltà (stima 10.000 – 15.000 euro).

Colasanti

Lotto 62: Coppia di importanti portachampagne
Londra, 1806 – 1811
EUR 25.000,00 / 35.000,00

Colasanti

Lotto 146: Importante caffettiera in argento
Roma, 1811-1825
EUR 10.000,00 / 15.000,00

Per i veri appassionati, da non perdere la ricca collezione di tabacchiere in argento, smalti e oro provenienti da una collezionista romana e frutto di anni di ricerche e collezionismo.

La tabacchiera, a partire dal XVIII secolo e per la prima metà del XIX secolo conosce un periodo di florido utilizzo sia tra gli uomini che tra le donne, tanto da definire il Settecento come ‘Il secolo della tabacchiera’. Dopo il 1830 l’uso della tabacchiera diminuisce per lasciare il posto alle scatole portasigarette e a quelle portasigari.

Tra le tabacchiere in argento più interessanti che saranno in asta da Colasanti, i primi due lotti della tornata (lotto numero 1 e 2): una coppia di scatole portasigarette in argento e smalti policromi raffiguranti barche a vela e la nave Queen Mary che partiranno da una stima di 150-200 euro cad. Per quanto riguarda quelle in oro rivolgiamo particolare attenzione al lotto 119 e al 124 in oro e smalti (stima lotto 124: 10.000-15.000). Chiuderà la prima sessione d’asta una piccola collezione di smalti Vienna della seconda metà del XIX secolo, caratterizzati da decori ispirati a scene mitologiche, molti dei quali decorati con le tipiche grottesche neoclassiche. Tra questi il lotto 231 che partirà da una stima di 8.000 – 12.000 euro.

Colasanti

Lotto 1: Scatola portasigarette in argento e smalto policromo
Birmingham, 1939
EUR 150,00 / 200,00

Colasanti

Lotto 124: Tabacchiera in oro e smalto
Germania, XIX Sec.
EUR 10.000,00 / 15.000,00

Herend, Meissen, Baccarat. Ecco gli importanti nomi che annunciano il passaggio alla seconda tornata dedicata all’Arte della tavola. Tra gli importanti servizi di porcellana e cristallo segnaliamo il lotto 301: un servizio Meissen modello ‘Cipolla’ composto da ben 209 pezzi tra zuppiere, piatti, cesti, tazzine da caffè e saliere. Il ricco lotto partirà da una stima di 2.000 – 3.000 euro. Il lotto 296 è invece un servizio Baccarat modello ‘Hartcourt Empire’ in cristallo e oro stimato 3.500 – 4.500 euro.

Completano la sezione dedicata all’Arte della tavola tutti quegli oggetti che sono stati creati per completare l’apparecchiatura di importanti tavole. Da vassoi e centrotavola a legumiere e salsiere fino alle oliere e zuccheriere. E ancora servizi di posate e da the e caffè, bowl e candelabri. La maggior parte degli argenti di questa seconda sezione sono di produzione italiana del XX secolo, alcuni provenienti dalle grandi firme dell’argenteria e dell’oreficeria. Non mancheranno, infatti, importanti pezzi di Buccellati e Bulgari.

Colasanti

Lotto 283: Importante scultura in oro giallo 18kt
Renato Ventrella, Napoli anni 60 circa
EUR 10.000,00 / 15.000,00

Un capitolo a parte meritano la coppia di rare sculture in oro giallo 18kt firmate Renato Ventrella, Napoli 1960 circa, fornitore ufficiale della Real Casa di Borbone del Regno delle due Sicilie. Le sculture messe all’incanto nella seconda giornata di vendita rappresentano ‘Perseo con la testa di Medusa’ (lotto 283 con stima di 10.000 – 15.000 euro) e ‘Nettuno’ (lotto 284 stimato 25.000-30.000 euro. Entrambe le sculture provengono da una collezione privata napoletana e sono accompagnate dal certificato di autenticità rilasciato da Ventrella (Napoli) nel 2014.

L’asta di Colasanti del 20 e 21 giugno sarà preceduta da un’esposizione che aprirà domani -venerdì 15 giugno- fino al 19 giugno. Per consultare l’intero catalogo clicca QUI.

Colasanti

Lotto 284: Importante scultura in oro giallo 18kt e lapislazzulo
firmata Ventrella, Napoli, anni 60 circa
EUR 25.000,00 / 30.000,00

Colasanti

Lotto 231: Modello di veliero in argento e smalto policromo
Vienna, fine del XIX secolo
EUR 8.000,00 / 12.000,00

Colasanti

Lotto 301:Meissen, servizio da tavola in porcellana (209)
Germania, XX Sec.
EUR 2.000,00 / 3.000,00

Informazioni utili

ARGENTI DA COLLEZIONE E L’ARTE DELLA TAVOLA

Colasanti Casa d’Aste, via Aurelia 1249, Roma

20 e 21 giugno 2018

ESPOSIZIONE

Dal 15 al 19 giugno 2018

Dalle 10.00 alle 19.00 orario continuato

Colasantiaste.com

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Eberhard
Cambi Casa d'Aste
Bertolami Fine Art
Pandolfini
IL PONTE
Artcurial
Wannenes
Il Ponte