Meeting Art
Pubblicato il: ven 18 mag 2018

Amart 2018. Si conclude in bellezza la prima edizione della fiera degli antiquari milanesi

AMART

AMART

Si è conclusa lo scorso 13 maggio 2018 la prima edizione di AMART -mostra mercato degli Antiquari Milanesi- con un ottimo riscontro del pubblico e delle vendite.

Più di 1000 visitatori al giorno hanno affollato gli stand del Palazzo della Permanente e hanno apprezzato la qualità delle proposte dei 62 espositori italiani e stranieri.

Molto importante è il dato relativo alle vendite: la quasi totalità dei partecipanti alla mostra mercato hanno concluso affari. Tra gli espositori che hanno registrato buoni risultati di vendite, si segnalano Giglio Antichità (un dipinto di scuola genovese, due sfere armillari), Antichità La Pieve (Sacra famiglia di scuola bolognese, un dipinto di scuola genovese del ‘600), Dame e cavalieri, Subert (una maiolica di Urbino del XVI secolo, una scultura di Pietro Baratta), Le Pleiadi (L’ignorata di Giuseppe Carosi), Cortona Fine Arts (Uomo con turbante di Bartolomeo Nazari), Ars Antiqua (due sculture lignee).

AMART

AMART

Una prima edizione che ha riscontrato grande soddisfazione degli antiquari che hanno sottolineato quanto fosse necessario, per una realtà come Milano, avere nuovamente una vetrina interamente dedicata all’antiquariato. AMART, oltre a presentare dipinti, sculture, mobili, preziosi, argenti, tappeti e molto altro ancora ha reso merito alla grandezza dell’arte, dei suoi artisti e dei suoi artigiani, oltre al valore degli antiquari stessi, divulgatori di una profonda tradizione culturale.

>>“Mostra a giudizio di tutti, bellissima – ha affermato Domenico Piva, presidente dell’Associazione Antiquari Milanesi – favorita anche dal “Rinascimento Milanese” iniziato con Letizia Moratti e continuato dall’attuale sindaco”.

Molto apprezzata è stata anche l’attenzione che il pubblico ha dimostrato verso le proposte della mostra mercato, soprattutto dei giovani. In questo caso, è stata vincente l’idea degli organizzatori di spingersi fino all’arte contemporanea per avvicinare al mondo dell’antiquariato i collezionisti di domani.

AMART

AMART – FeF Antichità

AMART non è stata solo una proposta espositiva, ma ha rappresentato un importante momento culturale con una serie d’iniziative come conferenze, incontri, approfondimenti. Tra quelle che hanno raccolto l’interesse dei visitatori si ricorda l’esposizione del Tempietto di Mercurio (Meissen, 1750-1772 ca.). Si tratta di una delle opere più preziose conservate al Museo Poldi Pezzoli di Milano, che ha scelto proprio AMART per presentarlo al pubblico per la prima volta.

Interessante proposta anche la tavola rotonda che ha visto dialogare sul collezionismo d’arte e sul mecenatismo Diana Bracco, presidente e amministratore delegato del gruppo Bracco, Annalisa Zanni, direttrice del Museo Poldi Pezzoli di Milano e Lucia Borromeo, responsabile delle ricerche storico artistiche del FAI. Insomma, partendo da queste premesse, l’Associazione Antiquari Milanesi si è già messa al lavoro per preparare al meglio la seconda edizione di AMART.

AMART

AMART

Informazioni utili

AMART

Milano, Palazzo della Permanente (via Filippo Turati 34)

antiquari@unione.milano.it

www.amart-milano.it

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Eberhard
Maison Bibelot
Bertolami Fine Art
WANNENES
Finarte
Casa d'Aste Blindarte
Curio Firenze
Il Ponte
Cambi Casa d'Aste
Pandolfini