Meeting Art
Pubblicato il: lun 14 Mag 2018
Print Friendly and PDF

A pochi centimetri da Filippo Lippi. Nel Duomo di Spoleto

Filippo Lippi, Incoronazione della Vergine, Duomo di Spoleto

Filippo Lippi, Incoronazione della Vergine, Duomo di Spoleto

Per la prima volta si potrà ammirare dall’alto il ciclo di Lippi nell’abside, dall’Annunciazione alla Natività, dalla Morte della Vergine all’Assunzione all’Empireo, all’Incoronazione della Vergine

Noi abbiamo bisogno anche nel nostro percorso quotidiano di arricchirci di qualcosa di bello, di qualche cosa di grande che alimenti in noi la nostalgia di una vita bella, di una vita nuova”. Parole ispirate, con le quali l’Arcivescovo di Spoleto, Renato Boccardo, presenta il Complesso Monumentale del Duomo di Spoleto, che comprende la Cattedrale, il Museo Diocesano e la Basilica di Sant’Eufemia, con straordinarie ed inedite “visioni” dall’alto – interne ed esterne – della sommità dell’abside del Duomo e del campanile. Un rinnovato percorso definito “Arte dello Spirito – Spirito dell’Arte” – che “permette al visitatore di guardare in alto; abbiamo bisogno nel nostro tempo, forse più che in altri, di non perdere la luce che illumina il cammino”.

Filippo Lippi, Incoronazione della Vergine, Duomo di Spoleto

Filippo Lippi, Incoronazione della Vergine, Duomo di Spoleto

Per la prima volta – è questa la novità più eclatante – il visitatore potrà ammirare dall’alto il ciclo di Filippo Lippi nell’abside, dall’Annunciazione alla Natività, dalla Morte della Vergine all’Assunzione fino alla rappresentazione dell’Empireo: e in particolare, nella vista in prossimità dell’abside, si potrà osservare molto da vicino l’affresco del catino con l’Incoronazione della Vergine. Ma la riorganizzazione del complesso proporrà altre chicche: so potrà salire sulla vetta del campanile, godendo di una vista unica sulla cittadina umbra, e si avrà un percorso unitario fra i vari siti che si collegano alla Cattedrale, incontrando capolavori di Maestri come Neri di Bicci, Filippino Lippi, Domenico Beccafumi, il Cavalier d’Arpino, fino a Gian Lorenzo Bernini. E nella Cappella delle Reliquie ammirare la preziosa lettera autografa di san Francesco d’Assisi a frate Leone.

Il ciclo di Filippo Lippi nell’abside del Duomo di Spoleto

Il ciclo di Filippo Lippi nell’abside del Duomo di Spoleto

Il ciclo di Filippo Lippi nell’abside del Duomo di Spoleto

Il ciclo di Filippo Lippi nell’abside del Duomo di Spoleto

4.5 (90%) 2 votes

Autore

- É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Colasanti Casa d'Aste
Cambi Casa d'Aste
Gotha
Pandolfini
Il Ponte
Aste Boetto
Artcurial
Eberhard
WANNENES
Il Ponte