Meeting Art
Pubblicato il: dom 15 apr 2018

The End of History. L’eternità dell’arte di Barry X Ball tra Villa Panza e Castello Sforzesco. Le immagini

Barry X Ball - Nuove tipologie di ritratto - doppio ritratto sospeso diMatthew Barney e Barry X Ball

Barry X Ball – Nuove tipologie di ritratto – doppio ritratto sospeso diMatthew Barney e Barry X Ball

56 opere dagli anni ’80 ad oggi. Due sedi lombarde d’eccezione per una mostra: la prima retrospettiva completa dedicata a Barry X Ball, scultore californiano classe 1955. Fino al 9 dicembre 2018, Villa Panza (Varese), bene del FAI e il Castello Sforzesco di Milano, spalancano le proprie porte a The End of History. Curata da Anna Bernardini, direttore di Villa e Collezione Panza, e Laura Mattioli, storica dell’arte, collezionista e fondatrice del Center For Italian Modern Art di New York, la mostra ripercorre l’intera parabola pittorica dell’artista americanno: dagli esordi minimalisti, la ricerca dell’artista giunge alle attuali sperimentazioni in una tensione costante tra tradizione e innovazione, alta tecnologia e storia.

Barry X Ball, Tableau Vivant, 1992/93, struttura composita, oro, rame, argento, perilene

Barry X Ball, Tableau Vivant, 1992/93, struttura composita, oro, rame, argento, perilene

Barry X Ball - Perfect Forms, 2012/16, struttura prodotta con prototipazione rapida SLA in ottone massiccio e resina, ricoperta di rame nichel e oro 24k lucidato a specchio

Barry X Ball – Perfect Forms, 2012/16, struttura prodotta con prototipazione rapida SLA in ottone massiccio e resina, ricoperta di rame nichel e oro 24k lucidato a specchio

“Voglio che il mio lavoro sia imbevuto dell’intensità che caratterizza l’arte del passato e che, nel presente faccio fatica a riscontrare. La mia opera ha sempre dichiarato il proprio omaggio a precedenti storici europei, in particolar modo italiani, con cui sto integrando in maniera ancor più intima le mie sculture. Con l’uso di un apparato tecnologico fatto di scanner 3D, macchine digitali ad alta risoluzione, computer e software per modelli 3D, posso digitalizzare le opere direttamente dai musei, e con successiva manipolazioni tecnologiche posso creare le mie sculture.” (Barry X Ball)

Nella sede di Villa Panza le opere non sono presentate in ordine cronologico, ma come una sequenza di installazioni site specific che ci permette di leggere la coerenza dell’artista dai primi lavori dalle forme minimaliste ed astratte fino alle ultime rielaborazioni di capolavori dei secoli passati. La ricerca dell’artista ha infatti subito dei cambiamenti di tipo formale, pur mantenendo continuità e coerenza concettuale.

La ricerca di Barry X Ball riguarda la storia dell’arte, il perdurare del valore delle opere e il tema delle immagini in cui passato e presente vengono posti in diretta connessione. Da qui nasce la relazione tra innovazione, arte e tecnologia. Si manifesta il rapporto tra antico e contemporaneo, espresso nelle opere dell’artista e nella loro meticolosa collocazione nelle sale. Si instaura così un dialogo continuo tra le opere, la collezione permanente e l’architettura della villa.

Barry X Ball, Tableau Vivant, 1992/93, struttura composita, oro, rame, argento, perilene

Barry X Ball, Tableau Vivant, 1992/93, struttura composita, oro, rame, argento, perilene

Barry X Ball - dettaglio: Nuove tipologie di ritratto - doppio ritratto sospeso diMatthew Barney e Barry X Ball

Barry X Ball – dettaglio: Nuove tipologie di ritratto – doppio ritratto sospeso diMatthew Barney e Barry X Ball

In contemporanea, il Castello Sforzesco inaugura un’inedita Pietà (2018), omaggio dell’artista alla celebre opera michelangiolesca. Espone inoltre Pseudogroup of Giuseppe Panza (1998-2001), un’installazione composta da nove ritratti per ricordare il collezionista milanese.

Il rapporto tra i due nasce nei primi anni ’80, quando Giuseppe Panza di Biumo inizia ad interessarsi alla visione dell’artista statunitense, sostenendo la sua ricerca e collezionando le sue opere. Panza già legato ad artisti californiani come James Turrell, i cui lavori vertono principalmente sulla percezione della luce e dello spazio, è particolarmente attratto dai primi lavori dai caratteri minimalisti di Barry X Ball. Ne sono un esempio le opere a fondo oro, piccoli oggetti preziosi che si fondono al meglio all’interno della collezione Panza.

Le loro strade si separeranno un decennio più tardi, quando Barry X Ball cambierà il suo modus operandi, dedicandosi al figurativo. Oggi l’artista e Giuseppe Panza si rincontrano tra le mura della Villa in cui hanno condiviso la stessa rigorosa passione per l’arte. Le opere degli anni ’80 incontrano le più recenti lavorazioni di Barry X Ball in una dimensione temporale senza soluzione di continuità.

Barry X Ball, Pseudogroup of Giuseppe Panza (1998-2001)

Barry X Ball, Pseudogroup of Giuseppe Panza (1998-2001)

Barry X Ball - Pietà (2011/18) - scultura in onice bianco traslucido dell'Iran, acciaio inossidabile, plastica ABS

Barry X Ball – Pietà (2011/18) – scultura in onice bianco traslucido dell’Iran, acciaio inossidabile, plastica ABS

Dopo aver visitato la mostra, rimane nello spettatore una straordinaria sensazione di continuità, una linea mai interrotta tra l’arte del passato e le opere presenti perfettamente integrate negli spazi espositivi. Nel tentativo di trovare un’eternità per l’arte, con “The End of History” Barry X Ball  ci da la possibilità di viaggiare attraverso tempi, luoghi e stili più disparati, distruggendo definitivamente l’idea tradizionale di storia.

Informazioni utili:

Barry X Ball – The End of History.

Dal 12 aprile 2018  al 9 dicembre 2018.

Villa Panza (FAI), Varese – Castello Sforzesco, Milano.

Villa Panza è aperta al pubblico tutti i giorni, tranne i lunedì non festivi, dalle 10:00 alle 18:00. La biglietteria chiude alle 17:15.

https://www.fondoambiente.it/the-end-of-history/

https://www.milanocastello.it/it/content/barry-x-ball-pietà

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Cambi Casa d'Aste
Artcurial
WANNENES
Colasanti Casa d'Aste
IL PONTE
Il Ponte
Hammer Partners
FOTOGRAFIA EUROPEA 2018
Maison Bibelot
Eberhard