Meeting Art
Pubblicato il: mer 11 apr 2018

Contro l’oblio. 120 ritratti di sopravvissuti all’Olocausto in mostra a Washington

mostra-per-non-dimenticare-washington

Impressionante. Commovente. Inspirational. E da Guinness dei primati! E’ la mostra “Lest we forget” – “Contro l’oblio” – di 120 ritratti di sopravvissuti all’Olocausto aperta dal 10 al 22 aprile lungo la Reflecting Pool, lo specchio d’acqua che parte ai piedi del monumento ad Abramo Lincoln nella capitale degli Stati Uniti, Washington, DC.

lest-we-forget-2

I ritratti sono giganteschi (circa due metri per tre) e la mostra è la più grande, dedicata a un singolo lavoro artistico, mai installata all’aperto. L’autore è un fotografo italiano-tedesco, Luigi Toscano. “Questo progetto lo dedico a un uomo che nel 1970 è giunto come semplice operaio da un paesino della Sicilia qui in Germania. Questo uomo è padre di sette figli. Questo uomo non aveva alcun nesso con la fotografia. Questo uomo non aveva tempo per l’arte e la cultura. Questo uomo mi ha insegnato a lavorare duro. Questo uomo è mio padre. Il suo nome è Paolo Toscano ed è morto il 31.07.2015 all’età di 68 anni. Luigi Toscano, il tuo primogenito”. Così l’autore ha scritto nella prefazione al volume fotografico che accompagna il progetto (pubblicato in tedesco: “Gegendas Vergessen”, Edition Pandora).

Luigi Toscano

Luigi Toscano

“La mia famiglia è originaria di Caltanissetta – mi ha raccontato Toscano -. Io ho scoperto per caso la fotografia. Prima ho fatto di tutto per campare, dal muratore al pizzaiolo. Poi, per curiosità ho seguito un corso di fotografia e l’insegnante mi ha incoraggiato a continuare, diceva che avevo del talento”. L’idea dei ritratti dei sopravvissuti all’Olocausto gli è venuta ripensando alla visita di Auschwitz che aveva fatto a 19 anni.

lest-we-forget-4
“Ero rimasto incredibilmente colpito – dice -. E mi è sembrato che non si facesse abbastanza per ricordare quella storia”. Così è iniziato un lavoro di anni alla ricerca dei sopravvissuti, dalla Germania all’America, dall’Ucraina a Israele fino alla Russia. La mostra aveva avuto una prima installazione, in scala minore, a Mannheim in Germania nel 2015; poi ha viaggiato in Ucraina e a New York. A Washington è la prima volta che appare in forma completa, sponsorizzata dall’Ambasciata tedesca negli Usa.

Sarebbe bello se la prossima tappa fosse in Italia, con il riconoscimento di un artista veramente orgoglioso delle sue radici italiane.

lest-we-forget-1

Lest We Forget
9-22 aprile 2018
Lincoln Memorial Reflecting Pool
2 Lincoln Memorial Circle NW
Washington, District of Columbia 20024
www.ushmm.org

luigi-toscano.de

Autore

- Dal 2000 vive a New York. Scrive per il “Corriere della Sera” e per “Grazia”. Ama l’arte e la musica jazz. Ha scritto alcuni libri, fra cui: “La Marchesa Colombi - La prima giornalista del Corriere della Sera” (BluEditoriale 1996), Figli & Soldi (Sperling & Kupfer 2008 e 2011, con Glauco Maggi) e “Tech and the City” (Guerini 2013, con Alessandro Piol).


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Cambi Casa d'Aste
Maison Bibelot
Eberhard
FOTOGRAFIA EUROPEA 2018
Il Ponte
Hammer Partners
Artcurial
WANNENES
Colasanti Casa d'Aste
IL PONTE