Meeting Art
Pubblicato il: mar 13 Mar 2018
Print Friendly and PDF

Nuove sedi per le gallerie Nagel Draxler, Lafayette e Perrotin

Fondation Galeries Lafayette

Fondation Galeries Lafayette

Nagel Draxler, Lafayette e la Perrotin Gallery aprono nuove sedi e il Glenstone Museum si ingrandisce.

Dopo la Pace Gallery, che ha recentemente programmato l’apertura di una nuova sede a Ginevra, altre gallerie annunciano importanti novità.

Una di queste è la catena francese Galeries Lafayette che ha ristrutturato un edifico storico in rue du Plétre 9, Parigi, e dato vita alla Fondation Galeries Lafayette.

Si tratta di uno spazio artistico multidisciplinare, caratterizzato da un’iconica “torre delle mostre” di vetro e acciaio. Dotata di una serie di piattaforme mobili utili a riconfigurare l’ambiente espositivo a seconda delle necessità, presenta anche un laboratorio seminterrato pensato per la sperimentazione artistica.

L’attività sarà inaugurata da Lutz Bacher, dal 10 marzo al 30 aprile, alla quale seguiranno altri tre eventi entro la fine dell’anno.

Fondation Galeries Lafayette

Fondation Galeries Lafayette

Anche la galleria Nagel Draxler, che vanta già due spazi a Berlino, aprirà un avamposto a Colonia, in Elisenstraße 4-6. Questa sede definitiva andrà a sostituire lo spazio temporaneo, situato a Berlino, che la galleria sfruttava per le esposizioni.

Lo sguardo della galleria è lucido e si rivolge al futuro: “Oggi Colonia e Berlino sono i due luoghi più importanti per l’arte in Germania. Insieme alla consolidata generazione di gallerie, una scena più giovane sta crescendo a Colonia. La rinascita dell’iconica fiera d’avanguardia Art Cologne porta ogni anno ad aprile i più importanti attori del mercato dell’arte in Renania. “

Egan Frantz sarà il primo artista ad animare le nuove sale il 18 aprile. Lo seguiranno aristi come Kader Attia, Mark Dion, Andrea Fraser, Josephine Pryde, Martha Rosler, Luke Willis Thompson, e Christine Wang.

 

Galerie Nagel Draxler, Cologne

Galerie Nagel Draxler, Cologne

Altra novità arriva dalla Perrotin Gallery che annuncia l’apertura di una nuova sede a Shanghai dopo Parigi, New York, Hong Kong, Seoul e Tokyo. La galleria -decimo spazio ad ora operativo considerando anche le librerie e gli uffici- sarà situata nel quartiere Bund con apertura prevista per il prossimo settembre.

Il secondo spazio della Perrotin in Cina sarà ampio quasi 1200 metri quadrati ed è stato pensato per estendere il proprio raggio d’azione in Asia (in cui Perrotin possiede già tre spazi).

Una serie di altre gallerie hanno annunciato che saranno presto operative a Shanghai: Lévy Gorvy, ad esempio, ha annunciato che aprirà un ufficio proprio a Shanghai il prossimo settembre con al timone la Christie’s specialist Danqing Li. Dopo due settimana anche la galleria  Hauser & Wirth ha annunciato che aprirà un ufficio sempre a Shanghai oltre a Beijing e a una galleria ad Hong Kong.

Insomma, negli ultimi anni il panorama artistico di Shanghai è diventato una seconda casa per molti tra i maggiori musei privati tra cui il Qiao Zhibing’s Qiao Space, il Liu Yiqian and Wang Wei’s Long Museum e il Budi Tek’s Yuz Museum.

The facade of Perrotin’s Shanghai space. COURTESY PERROTIN

La facciata dello spazio di Perrotin a Shanghai.
COURTESY PERROTIN

L’ultima novità non arriva da una galleria, ma da un museo. Il Glenstone Museum (Potomac, Maryland) si ingrandirà in modo significativo dal prossimo 4 ottobre 2018 inaugurando un nuovo edificio, il Pavilions. Le visite potranno essere prenotate dal prossimo settembre con ingresso gratuito.

Glenstone Museum

Una resa dell’allargamento del Glenstone Museum.
COURTESY THOMAS PHIFER AND PARTNERS

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Cambi Casa d'Aste
Artcurial
Pandolfini
WANNENES
Eberhard
Il Ponte
Il Ponte
Aste Boetto
Gotha