Meeting Art
Pubblicato il: mar 13 Mar 2018

Hiroshige, maestro della pioggia e della neve. Visioni dal Giappone, a Roma

Visioni dal Giappone Utagawa Hiroshige Il ponte di Yatsumi Serie: Cento vedute di luoghi celebri di Edo 1856, ottavo mese 332 x 220 mm silografia policroma Museum of Fine Arts, Boston - William Sturgis Bigelow Collection

Utagawa Hiroshige
Il ponte di Yatsumi (particolare)
Serie: Cento vedute di luoghi celebri di Edo
1856, ottavo mese
332 x 220 mm
silografia policroma
Museum of Fine Arts, Boston – William Sturgis Bigelow Collection

Dopo la grande mostra di Hokusai terminata a gennaio, la Capitale ospita un altro celebre esponente della corrente artistica Ukiyo-e . Dal 1° marzo le Scuderie del Quirinale -come ideale prosecuzione delle iniziative avviate nel 2016 per il 150º anniversario dei rapporti bilaterali tra Italia e Giappone- ospitano l’importante monografica di Utagawa Hiroshige (1797-1858), uno degli artisti giapponesi più influenti di metà Ottocento.

Visioni dal Giappone

Utagawa Hiroshige e Utagawa Kunisada I
Veduta con la neve
Serie: Genji alla moda
1853, dodicesimo mese
trittico di ōban
357 x 722 mm
silografia policroma
Museum of Fine Arts, Boston – Gift of Miss Lucy T. Aldrich

‘Visioni dal Giappone’ è il titolo della mostra che attraverso 230 opere, silografie policrome e dipinti su rotolo, immergerà i visitatori nell’affascinante  mondo del Sol Levante.

Creatore di paesaggi di raffinata bellezza , Hiroshige è considerato ancora oggi ” Maestro della pioggia e della neve” per le diverse qualità con le quali ha rappresentato questi due elementi, nelle varie stagioni e nelle diverse condizioni atmosferiche. Un  approccio di grande rispetto, quasi “religioso” nei riguardi della natura.

I suoi rami di susino, i  ponticelli , la grande armonia che pervade i suoi dipinti , hanno influenzato, forse anche più di Hokusai, i più grandi artisti europei dell’800, tra cui Van Gogh, Monet, Degas e Toulouse Lautrec. Un’influenza reciproca in uno dei periodi più fecondi di scambio tra Oriente e Occidente.

Visioni dal Giappone Utagawa Hiroshige Il mare di Satta nella provincia di Suruga 1858 Serie: Trentasei vedute del Fuji, 1858, quarto mese 374 x 253 mm silografia policroma Museum of Fine Arts, Boston - William Sturgis Bigelow Collection

Utagawa Hiroshige
Il mare di Satta nella provincia di Suruga
1858
Serie: Trentasei vedute del Fuji, 1858, quarto mese
374 x 253 mm
silografia policroma
Museum of Fine Arts, Boston – William Sturgis Bigelow Collection

Come spiega la curatrice Rossella Menegazzo: “Hiroshige è stato un grande innovatore , perché ha saputo acquisire all’interno di un filone classico, come quello del paesaggio, tutte quelle novità visive che provengono dall’Europa e dall’Occidente che porteranno poi al processo fotografico”.

In effetti la tecnica usata da Hiroshige segna un passaggio epocale nella classica rappresentazione del paesaggio. Il maestro giapponese con un sorprendente taglio fotografico della composizione, fatto di piani sovrapposti, pone in primissimo piano elementi di grandi dimensioni, lasciando tutto il resto, in piccolo, sullo sfondo.

Visioni dal Giappone

Utagawa Hiroshige
Hakone: Vista del lago
1833–34 circa
silografia policroma
247 x 348 mm
Museum of Fine Arts, Boston – William Sturgis Bigelow Collection

Anche se i suoi contemporanei lo considerano un artista moderno proprio per le sue innovative composizioni del paesaggio, l’artista si dedicherà anche agli altri filoni dell’Ukyo-e che andavano per la maggiore nel mercato del tempo come le scene delle attività della nascente “borghesia” di allora nelle località più belle e conosciute del tempo, in particolare a Edo (attuale Tokio). Lavori che , promuovendo la conoscenza del territorio in quel florido periodo di pace, in qualche modo  contribuirono alla costruzione di un legame nazionale.

Visioni dal Giappone - Utagawa Hiroshige Ōiso. Pioggia delle lacrime di Tora [del ventottesimo giorno del quinto mese] 1833-34 circa 250 x 375 mm silografia policroma Museum of Fine Arts, Boston - William Sturgis Bigelow Collection

Utagawa Hiroshige
Ōiso. Pioggia delle lacrime di Tora [del ventottesimo giorno del quinto mese]
1833-34 circa
250 x 375 mm
silografia policroma
Museum of Fine Arts, Boston – William Sturgis Bigelow Collection

Tra le opere esposte, divise in sette sezioni tematiche, le  note serie di vedute quali ‘Cento vedute della Capitale di Edo’ e ‘Cinquantatre Stazioni di posta del Tokaido’, le silografie policrome di fiori insetti e animali, i disegni che dimostrano la maestria della mano del maestro e  alcuni pezzi rari e  inediti provenienti dal  Museum of Fine Arts di Boston.

Si tratta di una mostra “dinamica” che si arricchirà, nei giorni seguenti, di una serie di eventi per far conoscere al pubblico italiano – in collaborazione con l’Istituto Giapponese di Cultura a Roma – le tradizioni culturali e artistiche del Giappone attraverso laboratori didattici , attività culturali e incontri. Cliccando sulle parole troverete tutte le date e le informazioni. QUI invece il link per prenotare i biglietti.

Visioni dal Giappone Utagawa Hiroshige Monti e fiumi lungo la strada Kiso 1857 trittico di ōban silografia policroma 378 x 755 mm Nakau Collection

Utagawa Hiroshige
Monti e fiumi lungo la strada Kiso
1857
trittico di ōban
silografia policroma
378 x 755 mm
Nakau Collection

 

Informazioni utili

Hiroshige. Visioni dal Giappone

Dal 1° marzo al 29 luglio 2018

Scuderie del Quirinale – via XXIV Maggio 16, Roma
Biglietti :
intero € 15,00
ridotto € 13,00
(audioguida inclusa)

Per tutte le informazioni su  riduzioni e orari : tel +39 06 81100256  – www.scuderiequirinale.it

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Bertolami Fine Art
Maison Bibelot
Cambi Casa d'Aste
Eberhard
Wopart 2018
Il Ponte
Colasanti Casa d'Aste
WANNENES
IL PONTE
Colasanti Casa d'Aste