meeting art
Pubblicato il: ven 09 Feb 2018
Print Friendly and PDF

La scultura come un corpo che respira

«La scultura, come l’architettura, deve costruire dei vuoti, non perchè l’uomo ci cammini, li occupi, ma perchè senta la scultura come un corpo che respira, un pane che lievita»

Arturo Martini

Giuditta e Oloferne, 1932 ca. (Museo Kröller-Müller di Otterlo)

Giuditta e Oloferne, 1932 ca. (Museo Kröller-Müller di Otterlo)

3 (60%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Pubblicità

Cambi
Colasanti Casa dA'Aste
Bertolami
Maison Bibelot
Blindarte
Il Ponte
WANNENES
Brafa
Eberhard