meeting art
Pubblicato il: ven 19 Gen 2018
Print Friendly and PDF

Thomas Dane scommette su Napoli. In arrivo la mostra inaugurale a Casa Ruffo

Caragh Thuring (Brussels, 1972) Day, 2017

Caragh Thuring (Brussels, 1972)
Day, 2017

Manca una settimana all’apertura della nuova galleria di Thomas Dane a Napoli. L’inaugurazione sarà giovedì prossimo, mentre l’apertura la pubblico da venerdì 25. Dane ha aperto la sua prima galleria nel 2004 a Duke Street, nel quartiere St. James’s a Londra.

E ora ha scelto l’Italia (o meglio, quella particolare atmosfera che c’è solo a Napoli) per aprire un nuovo avamposto, che occuperà il piano nobile di Casa Ruffo, un palazzo ottocentesco in via Francesco Crispi, nel quartiere Chiaia. Dane l’ha completamente ristrutturato e ora è pronto per inaugurare con una mostra dedicata a cinque tra i suoi artisti, i più celebri, che allestiranno ognuno una stanza della nuova location.

Thomas Dane Gallery

Una foto scattata durante i lavori di ristrutturazione e pubblicata sull’account Instagram della galleria

Thomas Dane Gallery

Thomas Dane Gallery
Photo: Amedeo Benestante

thomas-dane-napoli

Thomas Dane Gallery

Per Dane la scelta è ricaduta su Napoli perché la considera una città affascinante, complessa e fuori dagli schemi convenzionali delle altre città europee. Scrittori e artisti hanno sempre trovato ispirazione nel frenetico caos della città. Si pensi che a Casa Ruffo ha abitato anche Benedetto Croce. Inoltre secondo il mercante d’arte la città del Vesuvio è molto aperta all’arte contemporanea, si pensi al Museo Madre ai giorni nostri, o alla galleria di   Lucio Amelio (1931-94) che ha portato a Napoli famosi artisti internazionali contemporanei, che a loro volta sono rimasti incantati dalla carica creativa della città.

Thomas Dane

Thomas Dane

La prima mostra (probabilmente ne verranno organizzate tre all’anno) ospiterà le opere di Bruce Conner, Steve McQueen, Catherine Opie, Caragh Thuring e Kelley Walker. E’ proprio grazie a McQueen che Dane ha aperto la sua prima galleria, fu proprio lui a chiedergli di rappresentarlo.  A Napoli McQueen porterà “Running Thunder”, del 2007. Nel film un cavallo giace in un prato, l’erba che lo circonda viene mossa da una brezza delicata. Una mosca gira e poi sfiora l’occhio aperto del cavallo, ma non c’è reazione. Ci si rende presto conto che l’animale non sbatte le  palpebre e  non si muove. Nonostante il mezzo scelto sia quello del film, definito dal tempo e dal movimento, il lavoro dell’artista è assimilabile a una natura morta,  una meditazione sul tempo e sulla mortalità e le possibilità di trascendere la morte attraverso il linguaggio filmico.

Steve McQueen - Running Thunder, 2007

Steve McQueen – Running Thunder, 2007

Steve McQueen Ashes, 2014

Steve McQueen – Ashes, 2014

Mostra inaugurale: Bruce Conner, Steve McQueen, Catherine Opie, Caragh Thuring, Kelley Walker

Dal 25 gennaio al  24 marzo 2018
Opening night: 24 gennaio 2018, h. 19.00-21.00

Thomas Dane Gallery

Via Francesco Crispi, 69
Napoli
+39 081 1892 0545
naples@thomasdanegallery.com
www.thomasdanegallery.com

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Pubblicità

Bertolami
WANNENES
Brafa
Maison Bibelot
Il Ponte
Blindarte
Cambi
Colasanti Casa dA'Aste
Eberhard