Meeting Art
Pubblicato il: mer 06 dic 2017
Stampa/PDF/Email

Cambi: oltre 5 milioni € per le sessioni milanesi di novembre

Tano Festa

Lotto 198
Tano Festa (1938-1988)
Da Michelangelo – Il Peccato originale, 1969
smalto su tela, cm 170×375
trittico composta da tre tele di cm 170×125 cad.
Stima € 100.000 – 150.000
Aggiudicato a 131.250 €

Oltre 5 milioni di euro per le sessioni milanesi di novembre da Cambi. In asta a Palazzo Serbelloni  gioielli, orologi, design e arte moderna e contemporanea.  Top lot delle sessioni: “Da Michelangelo – Il Peccato originale” di Tano Festa  aggiudicato a 131.250 €

Le aste Fine Jewels e Orologi da Polso e da Tasca del 21 e 22 novembre ha sfiorato i 2 milioni di euro. Il catalogo dei gioielli da solo ha totalizzato quasi 1.300.000 € di aggiudicazioni. Cambi ha preferito fare una selezione di pezzi un po’ più ricercati.  Top lot dell’asta è stato un anello Bulgari con diamante taglio brillante di ct 4,74 e diamanti a contorno su montatura in oro bianco venduto a 52.500 €.

Bulgari

Lotto 226
Bulgari. Anello con diamante taglio brillante di ct 4,74 e diamanti a contorno
montatura in oro bianco 750/1000.
Stima € 35.000 – 45.000
Aggiudicato a 52.500 €

Tra i lotti più interessanti venduti in asta ricordiamo inoltre una spilla douette con diamanti taglio rotondo a brillante, baguette e fantasia, su montatura in platino, di Trabert & Hoeffer Mauboussin N.Y., aggiudicata a 30.000 €, un filo di perle naturali a scalare e una borsetta a mano da sera di Ventrella (Roma), entrambe aggiudicate a 27.500 €.

Trabert & Hoeffer Mauboussin N.Y.

Lotto 224
Trabert & Hoeffer Mauboussin N.Y. Spilla douette con diamanti taglio rotondo a brillante, baguette e fantasia
montatura in platino. Firmata e numerata 343. Anni ’40
Stima € 15.000 – 20.000
Aggiudicato a 30.000 €

 

Ventrella

Lotto 223
Ventrella, Roma. Borsetta a mano, da sera.
Lavorazione scannellata con fregi in diamanti taglio brillante. Numerosi scomparti alcuni a scomparsa, dietro lo specchio. Oro bianco 750/1000.
Stima € 18.000 – 20.000
Aggiudicato a 27.500 €

Filo di perle naturali,

Lotto 202
Filo di perle naturali, a scalare
fermezza con diamanti di vecchio taglio.
Stima € 15.000 – 20.000
Aggiudicato a 27.500 €

 

Nel catalogo di Orologi da Polso e da Tasca i Patek Philippe si sono confermati sempre molto apprezzati da collezionisti e appassionati del settore. La cifra più alta è stata raggiunta da un Patek Philippe Ref. 5070 J che ha raggiunto la cifra di 51.250 €. Tra i lotti più importanti battuti in asta hanno ben figurato due Patek Philippe della serie “Nautilus”, un Ref.5712/1A-001 e un Ref.5711/1A, che sono stati venduti rispettivamente a 41.250 € e 40.000 €. Molto interessante anche un Rolex “Daytona” Ref 16520 “Brown Compax che è stato aggiudicato a 32.500 €.

ROLEX, "Oyster

Lotto 168
ROLEX, “Oyster Perpetual, Superlative Chronometer, Officially Certified, Cosmograph, Daytona”, “TROPICAL COMPAX”, Ref. 16520, cassa No. S988612. Raro, orologio da polso, cronografo in acciaio, impermeabile, automatico, con bracciale Rolex Oyster e chiusura deployante.
Stima € 24.000 – 29.000
Aggiudicato a 32.500 €

PATEK PHILIPPE

Lotto 172
PATEK PHILIPPE, Genève, “Nautilus,” movement No. 3173838, case No.4375816, Ref. 5712/ 1A-001. Raro, orologio da polso, in acciaio, automatico, impermeabile, con riserva di carica, fasi lunari, datario e bracciale originale con chiusura deployante.
Stima € 20.000 – 28.000
Aggiudicato a 41.250 €

PATEK PHILIPPE,

Lotto 171
PATEK PHILIPPE, “Nautilus”, movimento No. 5744232, cassa No. 4675012, Ref. 5711/1A. Raro, orologio da polso, automatico, impermeabile, in acciaio con datario e bracciale originale con chiusura deployante.
Stima € 24.000 – 32.000
Aggiudicato a 40.000 €

 


 

L’asta di Fine Design del 22 novembre ha ottenuto dei risultati eccezionali totalizzando 1.260.000 € con un catalogo di soli 67 lotti (85% di lotti venduti e 131% di venduto per valore). In questo appuntamento si son ben distinti gli arredi di Villa Neuffer, i primi 14 lotti in catalogo, che hanno raggiunto una cifra molto più alta di quanto ci si aspettasse, segno che il mercato ha capito il valore della proposta del dipartimento diretto da Piermaria Scagliola.

Franco Albini

Lotto 6
Franco Albini
Scrivania con struttura in legno e inserto del piano in vetro.
Prod. Italia, 1940 ca. cm 65x76x143
Stima € 4.000 – 6.000
Aggiudicato a 41.250 €

Un esempio è la scrivania con struttura in legno e inserto del piano in vetro di Franco Albini che, partita da una stima di 4.000-6.000 €, è stata esitata a 41.250 €. Per quanto riguarda i top lot dell’asta, a 100.000 € è stato venduto un tavolo basso in noce con raro ed importante piano in vetro dipinto a mano della serie Concetto Spaziale di Osvaldo Borsani e Lucio Fontana (prod. Arredamenti Borsani).
La sedia di Carlo Mollino utilizzata nella copertina del catalogo ha più che triplicato la stima iniziale e dopo diversi rilanci ha raggiunto la cifra di 96.200 €. Tra le aggiudicazioni più combattute ricordiamo inoltre il lampadario 2072 “Jo Jo” di Gino Sarfatti (Prod. Arteluce) e un raro mobile contenitore in palissandro di Ettore Sottsass (Prod. Poltronova) che sono stati aggiudicati rispettivamente a 50.000 e 47.500 €.

E da Cambi il 2017 del design non è ancora finito, perché il 18 e il 19 dicembre sarà esitato un ricco catalogo di quasi 800 lotti di Design, pronti ad esaudire i desideri di collezionisti, appassionati ed amanti di questi arredi e oggetti d’autore.

Ettore Sottsass

Lotto 64
Ettore Sottsass
Raro mobile contenitore in palissandro con doghe laccate e pomelli in ottone.
Prod. Poltronova, Italia, 1950 ca. cm 178x76x46
Stima € 15.000 – 20.000
Aggiudicato a 47.500 €

 


Nuovo record d’incassi per l’asta di Arte Moderna e Contemporanea tenutasi sempre a Milano il 28 novembre. Oltre il 70% dei 362 lotti, battuti in due sessioni, sono stati aggiudicati per un totale di 2 milioni di euro. Con un un ricco catalogo di opere provenienti in maggior parte da collezioni private, la vendita ha interessato vari tipi di acquirenti, in certi casi più specializzati e attenti, offrendo una selezione di autori molto selezionata ad un ventaglio di prezzi estremamente ampio.

Gabriele De Vecchi

Lotto 295
Gabriele De Vecchi (1938)
Deformazione assonometrica-parametri luminosi-rosso, 1965-1968
materiali vari, elettromotore, cm 60x60x30
Stima € 12.000 – 15.000
Aggiudicato a 28.160 €

Molte le sorprese, che hanno attestato un mercato in ascesa per diversi artisti: il Gruppo T, ad esempio, con De Vecchi in testa, ha superato spesso le stime minime, in particolare con l’opera “Deformazione assonometrica”, venduta a 28.160 euro; il Gruppo N ha invece registrato un record assoluto per Edoardo Landi con l’opera “Struttura visuale variabile”, partita da una base di 8.000 euro e contesa fino alla cifra di 40.000 euro.

Edoardo Landi

Lotto 300
Edoardo Landi (1937)
Struttura visuale variabile, 1960-1962
legno e cartoncino, cm 64x64x11
Stima € 8.000 – 12.000
Aggiudicato a 40.000 €

Grande battaglia per la bellissima carta blu, “Concetto spaziale”, di Lucio Fontana, stimata 20.000-30.000 euro e aggiudicata per 81.250 euro; mentre il bellissimo multiplo “Contrappunto piano” di Fausto Melotti tirato a 90 esemplari e nella versione più grande ha superato cifre fino ad ora mai realizzate per questo pezzo, totalizzando 65.000 euro. Anche la scultura di Arnaldo Pomodoro, una insolita Torre e Spirale, partita da una base di 15.000 euro, dopo molti rilanci è stata aggiudicata ad un compratore estero per 47.500 euro.

Lucio Fontana

Lotto 268
Lucio Fontana (1899-1968)
Concetto spaziale
cartone dipinto, cm 57×47
Stima € 20.000 – 25.000
Aggiudicato a 81.250 €

Fausto Melotti

Lotto 287
Fausto Melotti (1901-1986)
Contrappunto piano, 1973
ottone, cm 62x180x12. es. 91/99
Stima € 25.000 – 35.000
Aggiudicato a 65.000 €

Molto bene il nucleo di opere provenienti da un’importante collezione romana, in particolare il top lot di Tano Festa, “Da Michelangelo_Il peccato originale”, pagato 131.250 euro; anche altri autori meno noti al mercato italiano, presenti in questa collezione, quali Martin Begué, Graham Gillmore, Hervè Telemaque hanno raddoppiato le stime, e altri , a noi più conosciuti, quali Corrado Cagli, Enrico Baj, Marco Tirelli, si sono egregiamente difesi nei prezzi, superando sempre di molto i valori di base.

Per concludere, possiamo anche confermare il continuo interesse e la crescita nei prezzi della grafica internazionale, sia per quanto riguarda la pop art americana, che in quest’asta ha toccato l’apice con una Campbell Soup di Warhol, aggiudicata per 31.250 euro, ma anche per autori quali Albers, Kelly, Vasarely, Rosenquist, Wesselmann, Jones, Twombly e Bacon, tutti aggiudicati molto al di sopra delle stime di base. Altrettanto possiamo dire dei nostri italiani famosi all’estero, come Fontana e Burri, sempre in ascesa e sempre molto apprezzati.

Andy Warhol

Lotto 156
Andy Warhol (1928-1987)
Campbell’s Chicken Noodle Soup, 1968
serigrafia a colori su carta bianca, cm 88,9×58,4
es. 187/250
Stima € 8.000 – 10.000
Aggiudicato a 31.250 €

 

GENOVA: Mura di San Bartolomeo, 16 – 16122 – Tel: +39 010 8395029 Fax: +39 010 879482 info@cambiaste.com
MILANO: Corso Venezia, 16 – 20121 – Tel: +39 02 36590462 Fax: +39 02 87240060 milano@cambiaste.com
www.cambiaste.com

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Eventi sponsorizzati

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

IL PONTE | 20 dic 17
Cambi
modenantiquaria
Brafa
Eberhard
Pandolfini