Meeting Art
Pubblicato il: sab 21 ott 2017
Stampa/PDF/Email

Maestranze italiane e internazionali per l’asta di arredi e oggetti d’arte da Pandolfini

Edouard Bisson (Parigi 1856 - Parigi 1939) L'INVERNO (particolare) pastello su tela, cm 129x96 firmato in basso a destra STIMA  € 5.000 / 7.000 In asta da Pandolfini a Firenze il 26 ottobre

Edouard Bisson (Parigi 1856 – Parigi 1939)
L’INVERNO (particolare)
pastello su tela, cm 129×96 firmato in basso a destra
STIMA € 5.000 / 7.000

Antiquariato protagonista da Pandolfini a Firenze il 25 e il 26 ottobre con due aste organizzate dal dipartimento di Arredi e Oggetti d’Arte. Il 25 ottobre il catalogo MOBILI, ARREDI ED OGGETTI D’ARTE raccoglie 207 lotti in larga parte frutto di artisti e artigiani italiani la cui estetica e lo stile sono più facilmente intrinsechi alla tradizione culturale italiana, mentre i 146 lotti in asta il 26 ottobre, che in larga misura fanno riferimento al mondo artistico francese, sono MOBILI, ARREDI E OGGETTI D’ARTE DI GUSTO INTERNAZIONALE.

157 CASSONE, TOSCANA, FINE SECOLO XV-INIZI XVI in legno dipinto, coperchio incernierato e fronte lievemente bombato, dipinto a fondo chiaro e in policromia con pannelli ottagonali di cui quello centrale con animali fantastici e vaso sormontati da volatili, ai lati due stemmi entro cartigli, fianchi lisci dipinti a finto marmo, piedi a mensola sagomati, cm 52x133x47   STIMA  € 7.000 / 10.000

Lotto 157
CASSONE, TOSCANA, FINE SECOLO XV-INIZI XVI
in legno dipinto, coperchio incernierato e fronte lievemente bombato, dipinto a fondo chiaro e in policromia con pannelli ottagonali di cui quello centrale con animali fantastici e vaso sormontati da volatili, ai lati due stemmi entro cartigli, fianchi lisci dipinti a finto marmo, piedi a mensola sagomati, cm 52x133x47
STIMA € 7.000 / 10.000

Un CASSONE (Toscana, fine XV-inizi XVI secolo) è offerto a 7.000/10.000 euro. In legno dipinto in policromia è decorato sui lati a finto marmo e sul fronte, leggermente bombato, a fondo chiaro con tre spazi ottagonali che incorniciano una composizione di animali fantastici e uccelli in quello centrale, e degli stemmi nobiliari in quelli laterali.
Circa un secolo intercorre tra il cassone e la SCULTURA in bronzo raffigurante un cavallo al trotto retto su base rettangolare in legno modanato; eseguita a Firenze alla fine del XVI secolo l’opera è in catalogo per la cifra di 4.000/6.000 euro. È, invece, di 8.000/12.000 euro il valore stimato per una grande e bella SPECCHIERA eseguita a ROMA in pieno Settecento così come si evince dal confronto con gli esemplari presi in esame del professor Alvar Gonzales Palacios in “Arredi e ornamenti alla corte di Roma. 1560-1795”. In legno intagliato, dorato e in parte ebanizzato, la specchiera è caratterizzata da una ricca decorazione a giorno di tralci fogliacei che si dipanano simmetricamente sui lati del profilo interno, rettangolare, per culminare in un bouquet fiorito al centro del cimiero.

117 SCULTURA, FIRENZE, FINE SECOLO XVI in bronzo raffigurante cavallo su base in legno rettangolare modanata; alt. cavallo cm 12,5, base cm 11x18x10,5   Provenienza Firenze, Collezione Carlo De Carlo (asta Semenzato, Firenze 18 ottobre 2000, lotto 72)     STIMA  € 4.000 / 6.000

lotto 117
SCULTURA, FIRENZE, FINE SECOLO XVI
in bronzo raffigurante cavallo su base in legno rettangolare modanata; alt. cavallo cm 12,5, base cm 11x18x10,5
Provenienza
Firenze, Collezione Carlo De Carlo (asta Semenzato, Firenze 18 ottobre 2000, lotto 72)
STIMA € 4.000 / 6.000

SPECCHIERA

Lotto 98
SPECCHIERA, ROMA, SECOLO XVIII
in legno intagliato, dorato ed ebanizzato, cornice di forma rettangolare alla quale si applica il decoro a giorno in ricchi tralci fogliacei dorati con fondo ebanizzato che si dipartono da due volute contrapposte nel centro inferiore legate da una ghirlanda per risalire simmetricamente verso l’alto a riunirsi in due ampie volute contrapposte tenute insieme da una ghirlanda e centrate da grande fiore, cm 170×145
Bibliografia di confronto
A. González-Palacios, Arredi e ornamenti alla corte di Roma. 1560-1795, Milano 2004, p. 99
STIMA € 8.000 / 12.000

Ancora Toscana per la ricca e opulenta CONSOLLE creata nella prima metà del XVIII secolo che è stimata 15.000/20.000 euro. Il piano rettangolare con profilo modanato a becco di civetta poggia su una base in legno intagliato e dorato. La fascia sottopiano, centrata da mascheroni, è intagliata a giorno con ramage fioriti che s’intrecciano a motivi a volute, volute che ritroviamo anche nei quattro sostegni, caratterizzati da busti femminili alati, quasi fossero quattro polene, uniti al piede da una crociera a sua volta centrata da una scultura di Cupido. Attentamente selezionati anche gli altri lotti della vendita che, come nella logica del Dipartimento, vanno dagli arredi alle porcellane, dai bronzi alle terrecotte, ai tessili antichi…

Placca in avorio scolpito e intagliato, inizi XVIII secolo

Placca in avorio scolpito e intagliato, inizi XVIII secolo

Nella vendita del 26 ottobre spicca una CREDENZA BOULLE, Francia periodo Napoleone III. L’eleganza, la perizia tecnica e la ricercatezza dei motivi d’intarsio e gli stessi materiali con cui è eseguito fanno di questo mobile un vero e proprio arredo di gusto internazionale la cui stima è di 6.000/8.000 euro. Di proporzioni contenute, è caratterizzato dall’intarsio in pietre dure variamente colorate a ramage e bouquets fioriti entro riserve delineate da cornici in bronzo dorato e cesellato. La fascia sottopiano, che regge un piano rettangolare in marmo nero, è cesellata a ovuli così come sono cesellati a foglie d’acanto, mascheroni, erme gli altri bronzi che ornano i fianchi, il grembiule e i piedi a mensola.

E in bronzo dorato sono anche le eleganti coppie di foglie stilizzate che vanno a formare le prese di una COPPIA DI VASI in granito, di forma modanata, che poggiano su un piedistallo quadrato a sua volta in bronzo dorato come per altro è anche la deliziosa presa del coperchio incisa in guisa di pigna stilizzata. Creata in Francia nel XIX secolo questa elegante coppia di vasi è in catalogo con un valore stimato di 6.000/8.000 euro.

66 COPPIA DI VASI, FRANCIA, SECOLO XIX in granito con applicazioni in bronzo dorato, corpo di forma ovoidale segnato da più modanature parallele, impreziosito da due prese laterali abilmente scolpite e cesellate in bronzo dorato, foggiate a elementi vegetali stilizzati; coperchio interamente baccellato con presa a pigna in bronzo dorato, come le basi quadrate lisce, alt. cm 53,5   STIMA  € 6.000 / 8.000

Lotto 66
COPPIA DI VASI, FRANCIA, SECOLO XIX
in granito con applicazioni in bronzo dorato, corpo di forma ovoidale segnato da più modanature parallele, impreziosito da due prese laterali abilmente scolpite e cesellate in bronzo dorato, foggiate a elementi vegetali stilizzati; coperchio interamente baccellato con presa a pigna in bronzo dorato, come le basi quadrate lisce, alt. cm 53,5
STIMA € 6.000 / 8.000

Diana cacciatrice pronta a scoccare un dardo da una biga decorata con una testa di cervo e trainata da una coppia di cani levrieri avanti ai quali giace un uccello abbattuto è un gruppo scultoreo in bronzo, corpo di un orologio con quadrante a giorno decorato in smalto verde posizionato proprio al posto della ruota della biga, poggia su una base in marmo nero del Belgio, sorretta da sei piedini a trottola e a sua volta decorata da una sottile perlinatura e da un motivo di strumenti musicali che s’intrecciano a girali fogliacei che si dipartono simmetrici da un piccolo putto che suona un doppio flauto. Creata in Francia nel XIX secolo questa PENDOLA ha una stima di 13.000/18.000 euro.

lotto 20 PENDOLA, FRANCIA, PERIODO IMPERO in bronzo dorato raffigurante Diana in atto di scoccare una freccia, su una biga trainata da due levrieri e terminante nella parte posteriore in una testa di cervo, davanti ai levrieri poggia sulla base un uccello abbattuto, quadrante a giorno a formare la ruota della biga in smalto verde con numeri romani entro riserve ovali a fondo bianco profilate in oro e minuti dorati in numeri arabi, su base sagomata in marmo nero del Belgio ornata da perlinatura e sul fronte da puttino alato in atto di suonare un doppio flauto dal quale si riparte un ricco girale abitato da strumenti musicali e maschere teatrali, ai lati fregio vegetale stilizzato, su sei piedini a trottola, cm 47x59x20   STIMA  € 13.000 / 18.000

lotto 20
PENDOLA, FRANCIA, PERIODO IMPERO
in bronzo dorato raffigurante Diana in atto di scoccare una freccia, su una biga trainata da due levrieri e terminante nella parte posteriore in una testa di cervo, davanti ai levrieri poggia sulla base un uccello abbattuto, quadrante a giorno a formare la ruota della biga in smalto verde con numeri romani entro riserve ovali a fondo bianco profilate in oro e minuti dorati in numeri arabi, su base sagomata in marmo nero del Belgio ornata da perlinatura e sul fronte da puttino alato in atto di suonare un doppio flauto dal quale si riparte un ricco girale abitato da strumenti musicali e maschere teatrali, ai lati fregio vegetale stilizzato, su sei piedini a trottola, cm 47x59x20
STIMA € 13.000 / 18.000

È, invece, da datare all’ultimo quarto dell’Ottocento una COPPIA DI CANDELIERI straordinaria, anche per le dimensioni che sfiorano i 90 centimetri di altezza, firmata Deniere & Picard AA all’interno del vaso in marmo bardiglio posto al centro del fusto. Come il vaso anche la base tripode è in marmo bardiglio ed è ornata da cornici e medaglioni in bronzo dorato a motivi stilizzati di gusto prettamente neoclassico. Ogni candeliere ha dieci luci divise in due ordini più una centrale, è qui che gli elementi decorativi in bronzo abbandonano la stilizzazione per proporre foglie, piccoli grappoli d’uva e ghirlande di fiorellini, foglie, bacche… Tratta da un modello dell’orafo Pierre Gouthière la coppia è in catalogo per la cifra di 12.000/18.000 euro.

Manifattura di Oudenaarde, fine XVI secolo, Arazzo, stima 40.000/60.000 euro

Manifattura di Oudenaarde, fine XVI secolo, Arazzo, stima 40.000/60.000 euro

Proprio questi due ultimi lotti ci ricordano che la vendita conta anche diversi trittici di pendole e candelieri, ricche forniture da camino, marmi colorati da collezione, bronzi e arredi di diverse epoche fino ad eleganti esemplari del periodo Liberty, ma anche vetri delle Daum e Gallè, porcellane delle manifatture europee più note da quelle francesi alle tedesche, ma anche ungheresi. Non mancano dipinti ad olio, acquarelli, pastelli….

Edouard Bisson (Parigi 1856 - Parigi 1939) L'INVERNO pastello su tela, cm 129x96 firmato in basso a destra STIMA  € 5.000 / 7.000 In asta da Pandolfini a Firenze il 26 ottobre

Edouard Bisson (Parigi 1856 – Parigi 1939)
L’INVERNO
pastello su tela, cm 129×96 firmato in basso a destra
STIMA € 5.000 / 7.000

MOBILI, ARREDI ED OGGETTI D’ARTE
25 OTTOBRE 2017, ore 15.30

MOBILI, ARREDI ED OGGETTI D’ARTE DI DECORAZIONE INTERNAZIONALE
26 OTTOBRE 2017, ore 15.30

Esposizione
FIRENZE
21-24 Ottobre 2017
orario 10-13 / 14–19

Palazzo Ramirez Montalvo
Borgo degli Albizi, 26

info@pandolfini.it
www.pandolfini.it

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

Cambi
IL PONTE Ottobre 2017 Moderni
Cambi Casa d'Aste
modenantiquaria
Maison Bibelot
Eberhard
Pandolfini
Wannenes