Meeting Art
Pubblicato il: gio 14 set 2017
Stampa/PDF/Email

Tutti a Lugano! Torna WopArt Fair con capolavori su carta di tutte le epoche

Roy Lichtenstein

Roy Lichtenstein
Shipboard girl, 1965
litografia offset a colori su carta Wove / Color offset lithography on Wove paper
68 x 52 cm
Courtesy AICA | Andrea Ingenito Contemporary Art

Dal 15 al 17 settembre 2017 torna l’appuntamento con WOPART – Work on Paper Art Fair. Per questa seconda edizione della fiera internazionale d’arte dedicata alle opere su carta partecipano  più di settanta gallerie da tutto il mondo al Centro Esposizioni Lugano.  L’inaugurazione sarà  questa sera su invito.

75 gallerie provenienti da 14 paesi – selezionate da un comitato scientifico presieduto da Giandomenico Di Marzio, giornalista, critico e curatore d’arte contemporanea e da Paolo Manazza, pittore e giornalista specializzato in economia dell’arte – presenteranno un ampio panorama di opere realizzate esclusivamente su supporto cartaceo: dal disegno antico (Guercino, Salvator Rosa, Giuseppe Maria Crespi…) alla stampa moderna (Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Karel Appel, Asger Jorn…), dal libro d’artista (Enrico Baj, Giulio Paolini, Emilio Isgrò…) alla fotografia d’autore (Ai Wei Wei, Mario Cresci, Edward Quinn…), dall’acquerello (Pierre August Renoir, Fernand Leger, Francis Picabia, Giorgio Morandi…), alle stampe orientali fino alle carte di artisti moderni contemporanei (Gustav Klimt, Pablo Picasso, Bruno Munari, Joan Mirò, Carol Rama, Mario Merz, Joseph Kosut, Alex Katz, Francesco Clemente, Vito Acconci…), con uno sguardo trasversale su tecniche, linguaggi ed epoche.

BOB KRIEGER Fotografia su carta, 100x70 cm Courtesy: Imago Gallery

BOB KRIEGER
Fotografia su carta, 100×70 cm
Courtesy: Imago Gallery

Dopo il successo della prima edizione, torna quindi un appuntamento importante per approfondire la conoscenza e il mercato delle opere d’arte su carta, nicchia che sta conquistando a livello globale un sempre maggior interesse da parte di addetti ai lavori, collezionisti e appassionati, per la relativa accessibilità dei prezzi (per esempio, nel 2016, solo per il contemporaneo più del 60% dei disegni venduti aveva un costo sotto i 5.000 $, portando sul mercato opere di artisti noti a una soglia molto più bassa delle loro normali quotazioni) e per l’ampiezza dell’offerta, legata alla crescente popolarità del medium della fotografia e alla rivalutazione della stampa d’arte. E proprio per dare strumenti e occasioni di approfondimento sul settore nelle sue varie sfaccettature e sui temi di maggiore attualità, WOPART offre un ricco programma di eventi collaterali, dentro e fuori dai padiglioni fieristici.

Nel calendario degli appuntamenti ospitati all’interno del Centro Esposizioni Lugano si segnalano i WOPART/TALK: conversazioni, interviste e lectio magistralis con artisti, critici e storici dell’arte, consulenti e specialisti di investimenti in arte – dagli artisti Paolo Canevari, Emilio Isgrò, Joseph Kosuth, ai collezionisti Patrizia Sandretto Re Rebaudengo e Massimo Prelz Oltramonti, agli studiosi come il neuroscienzato Edoardo Boncinelli e la filosofa Lina Bertola – per conoscere dalla viva voce dei protagonisti internazionali del mondo e del mercato dell’arte le loro esperienze, i loro percorsi e i loro studi. Anche quest’anno i WOPART/TALK saranno trasmessi in streaming sul sito della manifestazione (www.wopart.eu).

Integrano il progetto espositivo della fiera quattro focus espositivi, sempre all’interno dei padiglioni fieristici: la mostra fotografica 1930 – 1970: la fotografia d’avanguardia in Italia della collezione Prelz Oltramonti, a cura di Walter Guadagnini e di CAMERA, Centro Italiano per la Fotografia di Torino; la mostra I mille volti del kabuki, che presenta una raccolta di stampe ukiyo-e provenienti dal Museo delle Culture di Lugano; Arte di Carta e d’Azione, una mostra di opere su carta e libri d’artista provenienti dalle collezioni del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato; e infine Storie rosse, un’installazione storica dell’artista della cancellatura, Emilio Isgrò: un portfolio di dieci serigrafie più colophon, con presentazione di Tommaso Trini, edite nel 1974 dal gallerista Nino Soldano. Nelle settimane precedenti la fiera, in via Nassa a Lugano, tre installazioni di Container Lab anticiperanno l’edizione 2017 di WOPART.

Francis Piabia Espagnole à l'éventail bordé de bleu, 1926-27 circa Gesso nero, acquerello, inchiostro indiano e guache su carta / Black chalk, watercolour, indian ink and wash on paper 33 x 25 cm Copyright the Estate of the Artist Courtesy Richard Saltoun Gallery, London

Francis Piabia
Espagnole à l’éventail bordé de bleu, 1926-27 circa
Gesso nero, acquerello, inchiostro indiano e guache su carta / Black chalk, watercolour, indian ink and wash on paper
33 x 25 cm
Copyright the Estate of the Artist
Courtesy Richard Saltoun Gallery, London

GALLERIE: 10 A.M. ART, Milano; [dip] Contemporary Art, Lugano; ABC Arte, Genova; AICA | Andrea Ingenito Contemporary Art, Milano/Napoli/Capri; AION, Lugano; Alinari Contemporary, Firenze; ApalazzoGallery, Brescia; Apart, Misinto; Art House Arles, Bagno Vignoni; ART51 Art Advisory, Lugano; Artem – Reich, Stalden; Artrust, Melano; Atelier Cornici e Restauri, Lugano; Atipografia, Misinto; Bag Gallery, Parma/Pesaro; Buchmann Galerie, Lugano; Carte Scoperte, Milano; Chambers Fine Art, New York; Colophonarte, Belluno; Creatini & Landriani, Sestri Levante; De Primi Fine Art, Lugano; Die Mauer, Prato; Exclusive Luxury Group, Lugano; Fine Art Consultancy, London/Tokyo; Five Gallery, Lugano; Forni, Bologna; Frittelli Arte Contemporanea, Firenze; Galerie Andrea Caratsch, St. Moritz; Galerie Carzaniga, Basel; Galleria Allegra Ravizza, Lugano; Galleria Berno Sacchetti, Ascona; Galleria Bianconi, Milano; Galleria Blanchaert, Milano; Galleria Continua, San Gimignano/Beijing/Les Moulins/Habana; Galleria d’Arte Maggiore G.A.M., Bologna; Galleria d’Arte Matteotti, Modena; Galleria Daniele Agostini, Lugano; Galleria del Laocoonte, Roma; Galleria Immaginaria, Firenze; Galleria L’Affiche, Milano; Galleria Mazzoli, Modena; Galleria SpazioFarini6, Milano; Galleria Stefano Forni, Bologna; Grossetti Arte, Milano; Heillandi Gallery, Lugano; Il Castello Gallery, Milano; Imago Gallery, Lugano; Karma International, Zurigo; L.C. Gallery, Ibiza; Laura Bulian Gallery, Milano; Lia Rumma, Milano/Napoli; MAC – Mazzucchelli Art Consulting, Miami Beach; Mark Borghi Fine Art, New York; Mimmo Scognamiglio, Milano; MLB Maria Livia Brunelli, Ferrara; Monica De Cardenas, Lugano/Zuoz/Milano; Natoli & Mascarenhas, Principato di Monaco; NdF Gallery, Freibourg; Osart Gallery, Milano; Pandora OM & Salaxa sa, New York/Lugano; Pigment Gallery, Barcelona; Raffaella De Chirico Galleria d’Arte, Torino; Richard Saltoun, London; Salamon & C., Milano; Scripta Maneant, Bologna; Silvano Lodi IntArt Gallery, Lugano; Sincresis, Empoli; Spazio Testoni, Bologna; Studio D’arte Campaiola, Roma; Suite 59, Amsterdam; TAG The Art Gallery, Lugano; Tornabuoni Arte, Crans-Montana; vitArt modern and contemporary art, Lugano; W. Apolloni, Roma; Werkstattgalerie Galerie, Berlin.


WOPART/TALK

>>>GIOVEDI’ 14 SETTEMBRE
h. 19:30
L’arte della cancellatura. Cancellare per scrivere o cancellare per vivere
Conversazione tra l’artista Emilio Isgrò e Paolo Manazza, pittore e giornalista de L’Economia del Corriere della Sera
Artista concettuale e pittore – ma anche poeta, scrittore, drammaturgo e regista – Emilio Isgrò (Barcellona di Sicilia, 1937) è una figura pressoché unica nel panorama dell’arte contemporanea nazionale e internazionale. Ha fondato un nuovo linguaggio di grande originalità e trasparenza con le sue celebri cancellature e i suoi interventi sul testo in tutte le lingue e in tutte le forme.

>>>VENERDI’ 15 SETTEMBRE
h. 12:15
Il Libro d’artista: Collezioni e Collezionisti si incontrano
Ne parla Marco Scotini, curatore e direttore artistico di FM Centro per l’Arte Contemporanea
Il Libro d’artista è un manufatto librario seguito direttamente dall’artista in ogni sua fase ed elemento, dalla progettazione alla realizzazione: ogni scelta, sia tecnica che espressiva, ha una sua peculiare funzione linguistica ed estetica. Ancora poco diffuso, il collezionismo di Libri d’artista rappresenta una nicchia di grande interesse, sia per la relativa accessibilità economica che per la varietà e il numero di opere disponibili sul mercato, anche di grandi nomi della storia dell’arte.

h. 14:00
L’arte incontra le disabilità visive
Attività di mediazione culturale a cura del Laboratorio cultura visiva SUPSI promosso dai Lions Club del Canton Ticino
Il Laboratorio cultura visiva della SUPSI – Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana è un polo di approfondimento e divulgazione della comunicazione visiva, dell’architettura d’interni e del design in genere che si occupa di formazione e innovazione sul territorio ticinese, crocevia tra la cultura svizzera e quella italiana. Il Laboratorio fornisce supporto a tutte le attività di comunicazione visiva della SUPSI e del territorio regionale, ponendosi come luogo dove apprendere ed elaborare strumenti, registri linguistici ed espressivi, tecniche e tecnologie della progettazione, trasmissione ed elaborazione delle immagini.

h. 15:30
Intervista con la collezionista Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Presidente Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.
Moderatore Giandomenico Di Marzio, giornalista de Il Giornale
Dopo essersi laureata in Economia e Commercio all’università di Torino, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo si avvicina all’arte contemporanea, come collezionista, all’inizio degli anni ’90. La sua passione per l’arte si trasforma in attività organizzata nel 1995 quando dà vita alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, che sostiene i giovani artisti italiani e stranieri e promuove l’arte contemporanea, con l’obiettivo di avvicinarla a un pubblico sempre più ampio.

h. 16:30
Vittorio Sgarbi spiegato a mio figlio
Presentazione del libro di Luca Nannipieri, critico d’arte e giornalista de Il Giornale e Panorama
Moderatrice Serena Di Palma, Guest Relations Manager di Wopart
La vita di Vittorio Sgabri, dalla stagione Mediaset di Sgarbi Quotidiani, il programma tv con il più alto indice di querele alla parentesi da assessore alla Cultura a Milano, a quella di sindaco a Salemi, e poi ancora la malattia, gli amori libertini, la compagna Sabrina. Conoscere a fondo Vittorio Sgarbi e spiegarlo ai nostri figli significa capire che “Dell’arte non si fruisce, ma si gode”, perché la bellezza e la sua tutela sono sì un valore, ma ancor più un piacere. Una di quelle cose per cui vale la pena vivere, se occorre anche sopra le righe.

h. 17:30
Intervista con l’artista Joseph Kosuth
Joseph Kosuth è uno dei più significativi esponenti e teorici dell’arte concettuale. Ha focalizzato la sua ricerca sul linguaggio, lavorando essenzialmente su espedienti linguistici attraverso cui mettere in discussione le definizioni e i procedimenti convenzionali dell’arte, con lo scopo di rivelare visivamente la complessità dei codici culturali.

>>>SABATO 16 SETTEMBRE
h. 14:30
Works on Paper, dal Disegno antico al Moderno, dal Contemporaneo alla Fotografia: investire per passione, tendenze ed evoluzione di un mercato in crescita.
A cura di Paolo Manazza, pittore e giornalista de L’Economia del Corriere della Sera
Pittore e giornalista specializzato in economia dell’arte, Paolo Manazza scrive dal 1992 sulle pagine del Corriere della Sera. Ha insegnato all’Accademia di Brera di Milano Editoria dell’Arte e Teoria e pratica del Mercato Multimediale dell’Arte, oltre che nei Master di specializzazione. È fondatore e direttore di www.ArtsLife.com. A partire dal 2005 ha iniziato l’attività espositiva delle sue opere.

h. 16:00
Allarme Europa
Presentazione del libro Di Stefano Piazza, imprenditore e collaboratore del Corriere del Ticino, e approfondimento con Paolo Manazza sul tema dell’arte come bene rifugio e fonte di nuovi valori.
Moderatrice Serena Di Palma, Guest Relations Manager di Wopart

h. 17:30
Intervista con l’artista Paolo Canevari
Paolo Canevari è un artista italiano che vive e lavora a New York, noto per la metamorfosi della materia utilizzata e per la sperimentazione di esperienze, culture e materiali diversi, dal video al disegno o alla performance, dalla carta, al vetro o alla gomma. I materiali sono visti e scelti semplicemente come veicoli, mezzi, per la definizione dell’idea, del concetto espresso dall’opera d’arte.

>>>DOMENICA 17 SETTEMBRE
h. 12:15
Il Potere della Carta
Conversazione tra Edoardo Boncinelli, neuroscienziato e Stefano Colombo, amministratore di Colombo Experience e docente di Accounting presso l’Università Bocconi di Milano
Docente di biologia e genetica presso l’Università Vita Salute di Milano, il professor Boncinelli ha diretto il laboratorio di biologia molecolare dell’Istituto scientifico ‘San Raffaele’ a Milano e la Scuola internazionale superiore di studi avanzati a Trieste. Le sue capacità lo hanno portato verso lo studio del genoma umano e delle neuroscienze e a compiere scoperte fondamentali nella biologia. Autore di numerosissimi saggi scientifici e filosofici, ha anche affiancato la sua ricerca con una assidua divulgazione scientifica.

h. 15:00
Camera – Centro Italiano per la Fotografia di Torino: come nasce una Collezione di Fotografia
Conversazione tra Massimo Prelz Oltramonti, collezionista e curatore, e Walter Guadagnini, direttore di Camera
Massimo Prelz Oltramonti possiede un’importante collezione di stampe e di fotografie. Nel maggio 2015 è stato protagonista di una generosa donazione alla Tate Modern, grazie alla quale quaranta fotografie di autori italiani – incluse stampe di Piergiorgio Branzi (1928), Alfredo Camisa (1927-2007), Vincenzo Castella (1952), Giuseppe Cavalli (1904-1961), Walter Niedermayr (1952) e Luigi Veronesi (1908-98) – hanno fatto il loro ingresso nella collezione del museo londinese.

h. 16:00
Borderlines, Città Diverse / Città Plurali
Presentazione di B10 – Decima Biennale dell’Immagine (Lugano)
La decima edizione della Biennale dell’Immagine si terrà dal 7 ottobre al 10 dicembre 2017, interessando tutto il Cantone con oltre venti spazi espositivi, pubblici e privati e interpretando liberamente il tema dei confini e delle divisioni all’interno delle città. Borderlines. Città divise / Città plurali vuole mettere l’accento su queste frontiere, sulle linee di tensione che influenzano il comportamento dell’uomo negli spazi urbani contemporanei e nei suoi rapporti con l’altro.

h. 17:00
L’intelligenza delle mani
Conversazione tra Lina Bertola, filosofa, e Visarte Ticino
Filosofa e scrittrice, Lina Bertola si è formata a Pavia con Mario Vegetti e Fulvio Papi come maestri. Nel suo ultimo libro Parole della vita (Erickson, 2014), che raccoglie le riflessioni etiche di anni di lavoro, ha raccontato l’insegnamento della filosofia: un’esperienza educativa con i ragazzi, concentrata sulla costruzione identitaria.

h. 18:00
Il ruolo dell’artista e dell’arte nella società contemporanea
Con la partecipazione del vicepresidente di Visarte Svizzera: Christian Jelk
Christian Jelk nato nel 1970, vive e lavora a St. Croix (CH). Architetto di formazione, è autore, artista, curatore e ricercatore indipendente attraverso la pratica del disegno e dell’incisione. Dal 2008 è vicepresidente del Comitato Centrale della Visarte.Vaud, la società svizzera di artisti.

Programma completo del WOPART OFF sul sito www.wopart.eu

WOPART – Work on Paper Art Fair

Centro Esposizioni Lugano
via Campo Marzio, 6900 Lugano (CH)
15-17 settembre 2017

Preview su invito:
giovedì 14 settembre dalle 18.00 alle 21.00

Orari apertura al pubblico:
venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 settembre, dalle 11.00 alle 19.00

Biglietti:
Giornaliero 15 CHF
Giornaliero ridotto 10 CHF
(studenti, over 65, persone diversamente abili con accompagnatore, titolari card Visarte)
Abbonamento 3 giorni 30 CHF
Ingresso gratuito per minori di 16 anni se accompagnati da un adulto

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Eventi sponsorizzati

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

Maison Bibelot
Aste Boetto
Pandolfini
Il Ponte
Eberhard
Artcurial
Bertolami Fine Arts
biennale milano
Wannenes