Meeting Art
Pubblicato il: mer 19 apr 2017
Stampa/PDF/Email

Un nudo dell’ultimo Lichtenstein tra gli highlight di Sotheby’s New York

È  un lavoro della serie dei Late Nudes di Roy Lichtenstein il protagonista dell’asta di metà maggio di Sotheby’s New York.

Tra gli highlights del catalogo dell’asta serale d’arte contemporanea in programma nella Grande Mela per il prossimo mese (il 18 maggio 2017) colpisce in particolare un’opera del pittore, dominata dal colore rosso e datata 1995: “Nude Sunbathing”.

Roy Lichtenstein NUDE SUNBATHING 1995 Sotheby's New York

Roy Lichtenstein (1923 – 1997)
“Nude sunbathing” (1995)

Non deve stupire l’inserimento del dipinto tra i top lot della evening considerato che gli esemplari della serie sono in realtà vere e proprie rarità nel mercato. Sono lavori che rielaborano nuovamente il corpo femminile, un tema ricorrente per l’artista, che anche nei suoi ultimi anni di vita non perde la propria cifra stilista: i dots (gli apparentemente infiniti punti utilizzati da Lichtenstein per colorare l’interno delle proprie figure).

La serie dei Late Nudes nasce a seguito della retrospettiva del 1993, ospitata al Solomon R. Guggenheim Museum di New York e dedicata alla celebrazione della carriera dell’artista, alcuni di questi lavori sono oggi contenuti in importanti collezioni pubbliche o private tra cui il San Francisco Museum of Modern Art, la Fondation Beyeler e il Broad Art Foundation. La presenza di tali opere in istituzioni museali così rilevanti ha certamente impattato positivamente sul mercato degli esemplari ancora in circolazione.

I nudi femminili, in particolare se connessi al tema delle bagnanti, come alcuni tra i lavori della serie, sono un elemento fondamentale nella produzione dei maggiori pittori della storia dell’arte e aprono un dialogo tra questi e l’ultimo Lichtenstein. La rielaborazione della figura secondo i propri canoni fornisce la vera rappresentazione della qualità e maturità artistica raggiunta dal pittore americano a pochi anni dalla sua scomparsa, avvenuta nel 1997.

Opere come quella presentata da Sotheby’s New York sono dunque tra le più ricercate dai collezionisti internazionali e questo fa sì che raggiungano quotazioni elevate. Non è una caso infatti che gli esperti della casa d’aste inglese ipotizzino un risultato vicino ai 20 milioni di dollari. L’opera sarà visibile al pubblico newyorkese dal 5 maggio, dopo aver fatto tappa a Londra nelle giornate del 7-12 aprile.


Informazioni utili

Sotheby’s New York, Contemporary Art Evening Auction
USA, 18 maggio 2017.

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Eventi sponsorizzati

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

WOP ART, Lugano 14-17 Settembre 2017
MAISON BIBELOT agosto
Il Ponte
artcurial - fino 21 agosto
Eberhard