Meeting Art
Pubblicato il: gio 10 Mar 2016
Print Friendly and PDF

L’America on the road di Mara Palena alla Twenty14 Contemporary di Milano

UNDERTOW---MEMORIES-OF-AN-AMERICAN-JOURNEY

A Milano continua il successo della street photography femminile. La galleria Twenty14 Contemporary proroga la personale di Mara Palena fino al 19 marzo. Centinaia di scatti e un libro self-published raccontano il fascino senza tempo dell’America on the road.

I souvenir di viaggio di Mara Palena

“Sì viaggiare”. A Milano va in scena l’America on the road vista attraverso gli occhi di Mara Palena.

Nata a Milano nel 1988, la giovane creativa abbandona le proprie radici per cercare la parte più profonda della propria identità. Dopo aver lavorato come assistente stylist fra Londra e a Parigi, la Palena lascia l’estetica addomesticata delle passerelle, per lasciarsi tentare dalle immagini naturali – a volte crude e selvagge – delle strade degli Stati Uniti. Passano sei anni e Mara torna a casa, cambiata, cresciuta, con un bagaglio di preziosi souvenir per immagine. 

UNDERTOW---MEMORIES-OF-AN-AMERICAN-JOURNEY

La risacca dell’onda

Grandi formati e scatti di piccole dimensione si dislocano nella galleria Twenty14 Contemporary, per raccontare il tour statunitense della giovane temeraria, ma non solo. In mostra angoli di natura incontaminata duettano con scorci di affollate architetture, mentre i collage di una rumorosa vita diurna si specchiano in ritratti di notti silenziose, che odorano di coca-cola e patatine fritte. Il titolo della rassegna -“Undertow”- richiama la “risacca” dell’onda, che per la Palena è la metafora dei ricordi che l’esperienza americana continua a riportare a riva.

L’obiettivo della fotografa milanese si sofferma su scene di una quotidianità talmente disarmante da irrompere nell’assoluto: una camera di un motel nella penombra, un distributore automatico nel cuore della notte, un’acerba teenager seduta su una panchina, posta sullo sfondo di una natura sovrumana. La Palena scava negli abissi dell’anima e straforma queste storie misteriose in poetiche tranche de vie che conservano il rumore dei passi sull’asfalto e il tepore delle fredde luci al neon. Così i ricordi personali di Mara Palena si fanno memorie collettive e personificano l’indelebile scia che ogni viaggio lascia dietro di sè.

UNDERTOW---MEMORIES-OF-AN-AMERICAN-JOURNEY

Un libro a tiratura limitata

A coronare la mostra un catalogo a tiratura limitata. Il volume, arricchito da un testo critico della gallerista Matilde Scarammellini, sarà lanciato oltralpe nei prossimi mesi. In attesa di ritrovare gli scatti di Mara Palena nelle bancarelle sul lungo Senna, piuttosto che a Portobello Market il sabato mattina, da non perdere la mostra Undertow, presso la Twenty14 Contemporay fino al prossimo 19 marzo.

UNDERTOW---MEMORIES-OF-AN-AMERICAN-JOURNEY

INFORMAZIONI UTILI

Mara Palena – Undertow. Memories of an American journey

TWENTY14 CONTEMPORARY

Piazza Mentana 7, Milano

Fino al 19 marzo

A cura di Matilde Scaramellini

5 (100%) 1 vote

Autore

- Laureata cum laude in “Scienze dei Beni culturali” con corsi specialistici a Londra, trasporta le conoscenze accademiche nel giornalismo di settore. Ma alle sfumature dei quadri preferisce da sempre quelle dell’anima, così dalle materie umanistiche a quelle intrinsecamente umane il passo è breve. Prosegue gli studi attraverso la specialistica di “Psicologia Clinica e della Riabilitazione”, con l’obiettivo di esplorare gli abissi della psiche, aiutare il prossimo e approfondire le relazioni fra psicoanalisi e arte


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Pubblicità

Artcurial
Il Ponte
Cambi
Mirco Cattai Fineart&Antiquerugs
Eberhard
WANNENES
Maison Bibelot
Pandolfini
Brafa
Cambi