Meeting Art
Pubblicato il: mar 25 Ago 2015
Print Friendly and PDF

Giuseppe Veneziano, un’installazione per 5 Piazze 5 Sensi

Se Biancaneve è una maliziosa “Pupa di Zucchero” in forma di Marylin Monroe e i Sette Nani intorno a lei assistono impotenti al suo lento ma inesorabile dissolvimento in una piccola piscina piena d’acqua, c’è di mezzo l’ironia, la sagacia e il “gusto” della provocazione di Giuseppe Veneziano.

Giuseppe Veneziano in studio a Riesi dipinge uno dei nanetti dell'installazione

Giuseppe Veneziano in studio a Riesi dipinge uno dei nanetti dell’installazione

L’artista siciliano, fra i massimi esponenti della New Pop Art italiana, sarà infatti protagonista sabato 29 agosto a Enna (Belvedere Marconi, dalle 10 alle 22) di una divertente installazione ispirata al senso del gusto per la terza tappa di “5 Piazze 5 Sensi”, progetto intorno all’arte contemporanea, a cura di Chiara Canali e dell’Associazione canecapovolto, per il Festival I ART.

“Innocenti evasioni” è il titolo che Veneziano, artista originario di Riesi (CL) e da anni attivo nel panorama dell’arte contemporanea internazionale, ha immaginato per l’installazione di Enna, dove una seducente Biancaneve – che per un giorno abbandona il candore e l’ingenuità dei libri di favole e delle storiche pellicole cinematografiche – per recuperare sotto forma di “Pupa ri zuccaru”, come i dolci che in Sicilia sono donati ai bambini per la Festa dei Morti, dimensioni umane insieme a una certa ammiccante e femminile umanità. Una scelta, quella del pupo di zucchero (detto anche “Pupaccena”), che riconduce la performance di Veneziano a Enna al tema-guida di I ART (progetto ideato e diretto da I World con il Comune di Catania ente capofila), ovvero la rigenerazione delle tradizioni culturali siciliane secondo i linguaggi delle arti contemporanee.

GIUSEPPE VENEZIANO, Innocenti evasioni, installazione, cm 120x350 (Courtesy Galleria Contini), I ART, lgt

GIUSEPPE VENEZIANO, Innocenti evasioni, installazione, cm 120×350 (Courtesy Galleria Contini), I ART, lgt

Visionario, provocatore, cacciatore di icone da smontare e reinterpretare per solleticare la capacità di analisi (e di divertimento) del pubblico, Veneziano da Enna lancia con I ART anche un monito al valore effimero della Bellezza, alla sua fugace presenza, alla sua certa ma inesorabile sparizione.

“Nel corso della giornata – spiega la curatrice Chiara Canali – complice anche il caldo, la scultura in zucchero di Biancaneve verrà lentamente disciolta dall’acqua della vasca, determinando la scomparsa e la sparizione di questa improbabile, quanto effimera, icona di bellezza femminile di altri tempi”.

Un bozzetto ad acquerello realizzato dall’artista (Courtesy Galleria Contini Venezia) documenta il progetto in fieri che ha visto anche la collaborazione di artigiani pasticceri siciliani. L’installazione sarà fruibile per tutta la giornata sul Belvedere Marconi di Enna. Ingresso libero.

Le prossime performance 5 Piazze 5 Sensi per I ART saranno quelle di Canecapovolto/Udito (Catania, Castello Ursino 05/09); Tiziana Contino/Tatto (Modica, C.o.C.A.), 12/09).

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Pubblicità

Pandolfini
Cambi
Eberhard
Mirco Cattai Fineart&Antiquerugs
Il Ponte
Artcurial
WANNENES
Maison Bibelot
Brafa