meeting art istituzionale
Pubblicato il: lun 13 Lug 2015
Print Friendly and PDF

Edolo contemporanea. In arrivo Contexto, un mese di eventi

Per la prima volta a Edolo (BS) un mese di eventi dedicati all’arte contemporanea. Mostre, performance, spettacoli e incontri con personaggi di spicco del panorama culturale e  artistico nazionale in programma dal 17 luglio al 23 agosto 2015.

Edolo (1)

Un mese di eventi dedicati all’arte contemporanea in un calendario di 26 appuntamenti che comprende mostre, conferenze con importanti personaggi del panorama culturale e artistico nazionale, performance, spettacoli e momenti musicali, visite guidate e percorsi alla scoperta del territorio. Parola d’ordine: contaminazione!

“È davvero con grande piacere che il Comune di Edolo presenta la prima edizione di “Contexto”, un’iniziativa che abbiamo fortemente voluto e che siamo certi possa contribuire a perfezionare la proposta culturale e turistica edolese” – spiega il Sindaco di Edolo Luca Masneri.

Contexto è innanzitutto un’idea “un modo di pensare e agire il mondo in cui viviamo in quanto occasione di incontro, relazione e condivisione” – spiega Domenico Franchi, direttore artistico dell’evento  – “un grande contenitore in cui si incontrano e si confrontano diversi linguaggi: artistico, musicale, visivo, teatrale.

Edolo

Ma Contexto è anche una straordinaria opportunità per il territorio, come racconta Ilenia Setola Assessore al Turismo e Marketing Territoriale: “puntiamo a valorizzare le peculiarità del nostro caratteristico e straordinario territorio attraverso un significativo investimento in promozione e comunicazione. Questo per noi è il marketing territoriale. Contexto-area contemporanea è il fondamentale tassello che, nel tempo, consentirà a Edolo di crescere, distinguersi e affermarsi a livello internazionale come qualificata e stimata località turistica, artistica e culturale.”

L’intento degli organizzatori è infatti proprio quello di costruire una manifestazione che abbia numerose vie d’approdo e che riesca a catalizzare in primo luogo l’attenzione degli edolesi e poi di tutte le persone di passaggio a Edolo scoprendo in questo contenitore l’opportunità di trovarsi al centro di un accadimento culturale e di interagire con esso.

Rita Siragusa

Rita Siragusa

L’ambizione condivisa è che Contexto possa diventare un punto di riferimento culturale per l’intera Valle Camonica e oltrepassare i confini locali e nazionali per approdare in Europa.

La mostra

Gemma dell’iniziativa CONTEXTO AREA CONTEMPORANEA, una mostra diffusa che invaderà letteralmente la cittadina camuna snodandosi per le vie e le piazze del centro storico in spazi aperti e chiusi, pubblici e privati e coinvolgerà 30 artisti, tra cui molti già noti al pubblico nazionale e internazionale, con una significativa presenza di bresciani e lombardi.

Chiara Gallo

Chiara Gallo

Sculture, installazioni, video, fotografie che si ispirano al contesto in cui è collocata l’esposizione: Edolo e il suo territorio. Elementi che assumono una forte valenza ispiratrice, che si traduce in vari modi: direttamente, con opere che hanno come soggetto la natura o la storia dei luoghi come fa ERMINANDO ALIAJ  fotografo di origini albanesi, che cattura sguardi ed espressioni degli edolesi nella loro quotidianità; in maniera apparentemente indiretta come accade con l’opera di STEFANO BOMBARDIERI, che a Edolo porta uno dei suoi famosissimi rinoceronti, segno del tempo che scorre e della minaccia che incombe sulle specie animali; o, addirittura, per contrasto, con risultati spiazzanti come nel caso di ANTONELLA SALVADORE che mette in relazione le montagne della Vallecamonica e il mare di Lampedusa.

Stefano Bombardieri

Stefano Bombardieri

Il territorio di Edolo visto anche attraverso l’occhio di Google Earth e catturato in Polaroid dal net artist MARCO CADIOLI. Una coda di balena alta quattro metri, ad opera di MATTIA TROTTA, emerge dal tessuto urbano mentre sui muri resta il segno del noto street artist milanese PAO e la cronaca della vita edolese viene raccontata dall’artista bergamasco DARIO TIRONI che per la realizzazione dell’opera si è servito del materiale di recupero prelevato direttamente nella discarica di Edolo. E ancora il grande grillo di cartapesta della scultrice bergamasca PATRIZIA FRATUS o il falconiere con gufo realizzato con 20 mila graffette dal siciliano PIETRO D’ANGELO.

Dario Tironi

Dario Tironi

“L’idea di Contexto nasce dalla volontà di chiamare gli artisti a relazionarsi con il territorio di Edolo”  – spiega Paolo Sacchini, curatore  dell’apparato critico e scientifico della mostra – “sia guardando a ciò che esso offre dal punto di vista naturalistico, sia andando a ricercare tra gli eventi che hanno caratterizzato la storia del luogo, come la Grande Guerra o episodi che seppur in modo meno straordinario, hanno fatto la storia di Edolo e degli edolesi”.

 

Madrina simbolica di questa nuova avventura culturale chiamata Contexto l’artista FRANCA GHITTI, presente con una sua opera nell’atrio d’accesso al Comune, un omaggio all’identità Camuna che diventa archetipo universale.

Contexto verrà presentata in anteprima domenica 12 luglio attraverso un talk show condotto da FRANCA CERVENI, direttore artistico e voce ufficiale di tutti gli eventi collaterali in programma, con l’accompagnamento musicale di Giordano Marchetti e Ruben Paganelli.

Pietro D'Angelo

Pietro D’Angelo

L’inaugurazione è fissata per venerdì 17 luglio alle 21.00 in Piazza Martiri della Libertà. A seguire ci sarà uno spettacolo itinerante con acrobati, artisti di strada e commedianti giganti lungo le vie storiche di Edolo.

Patrizia Fratus

Patrizia Fratus

I progetti speciali

Tre progetti speciali arricchiscono la programmazione di Contexto. La personale del fotografo bergamasco ENRICO BEDOLO, artista ospite dell’edizione 2015 di Contexto, conosciuto per i suoi lavori fotografici sull’architettura, che a Edolo porterà una serie di immagini che interpretano l’identità più profonda della località camuna.

L’installazione “Discorso alla comunità” curata da DOMENICO FRANCHI con i bambini delle classi quarte della Scuola Primaria Cesare Battisti di Edolo. 37 autoritratti fotografici, che l’artista ha composto in base alle indicazioni dei più piccoli, arricchite da interventi sonori. Un’esposizione frutto del lavoro che l’artista ha fatto con i bambini mettendo a disposizione la sua capacità tecnica ed estetica.

“I bambini sono maestri troppe volte non ascoltati. Noi adulti dovremmo prestare molta più attenzione alle cose che dicono e imparare da loro” –  spiega Domenico Franchi citando Franco Lorenzoni  insegnante e autore che lo ha ispirato nel lavoro. La conversazione sull’opera venerdì 31 luglio con l’intervento  dell’artista.

L’omaggio a Franca Ghitti, una delle voci in assoluto più importanti dell’arte camuna di ogni tempo, “perché la sua intensità poetica e la capacità di dialogare con forza e finezza con la tradizione del territorio (senza con questo chiudersi entro i suoi soli orizzonti, ed anzi ricercando continuamente relazioni con il resto del mondo e con le più connotanti qualità dell’umano) la elevano verso le vette del ristrettissimo novero di artisti che nei secoli passati si sono dimostrati più capaci di interpretare il clima culturale e sociale della Valle Camonica” – spiega Paolo Sacchini.

E così, nella sede istituzionale del Comune di Edolo, che rappresenta anche la prima tappa del percorso ipotizzato per il visitatore, verrà esposta un’opera concessa in prestito dalla Fondazione Archivio Franca Ghitti.

Le conferenze

Nel periodo della mostra saranno molti gli appuntamenti che vedranno la partecipazione di importanti personaggi del panorama culturale e artistico italiano,  alcuni dei quali lontani dal mondo del visivo, ma che tuttavia si inseriscono a pieno titolo in quell’area contemporanea, a cui fa riferimento il sottotitolo dell’iniziativa, in un’ottica di contaminazione tra le varie arti.

Nell’incontro di sabato 1 agosto l’archeologo MARCO MOTTINELLI partirà dal lavoro svolto sulle stratificazioni architettoniche dei vari siti e agglomerati urbani della Vallecamonica per illustrare, da un punto di vista scientifico, come il contesto di Edolo e del territorio in cui è collocato sia una stratificazione di vissuto umano molto preciso che racconta la qualità della vita attraverso i secoli e i millenni.

Venerdì  7 agosto sarà la volta del compositore bresciano MAURO MONTALBETTI – grande sperimentatore, autore di molte opere famosissime tra cui “Il sogno di una cosa” dedicata alla strage di Piazza Loggia, nonché vincitore di numerosi riconoscimenti a livello internazionale –  dialogherà con DOMENICO FRANCHI – scenografo, costumista e artista visivo, con all’attivo collaborazioni con alcuni dei più importanti teatri di tutto il mondo – sul rapporto musica-parola, suono-visivo.

Venerdì 14 agosto alle 21.00 PAOLO SACCHINI, critico dell’arte e curatore dell’apparato critico e scientifico di Contexto spiegherà la relazione che esiste tra alcuni dei trenta artisti in mostra rispetto alle tendenze dell’arte contemporanea e al contesto in cui agiscono.

Protagonista venerdì 21 agosto il noto scrittore ROBERTO PIUMINI, poliedrico letterato nativo di Edolo terrà un incontro sul tema letteratura e immagini.

Tutte le conferenze si svolgeranno presso la Sala Consiliare del Comune di Edolo.

 PAO

PAO

Gli eventi collaterali

In programma decine di eventi collaterali diretti da FRANCA CERVENI, giornalista/pubblicista, presentatrice e organizzatrice di eventi.

A partire dal 18 luglio e per tutti i sabati e le domeniche fino alla fine della manifestazione,  VISITE GUIDATE a Contexto con partenza alle 17.00 dall’Ufficio IAT di Piazza Martiri.

Danza contemporanea, canto e musica nello spettacolo di GIULIA GUSSAGO della Compagnia Lyria di sabato 25 luglio alle 18.00 in Piazza Martiri della Libertà.

Nel pomeriggio di domenica 26 luglio, lungo le vie di Edolo, si terrà la seconda edizione delle EDOLIMPIADI, un grande evento dedicato allo sport che culminerà ne La notte celebra il movimento!” , il tutto condotto da FRANCA CERVENI.

Da giovedì 30 luglio a lunedì 3 agosto si svolgerà la VI rassegna “PASSI ATTRAVERSO LE ANTICHE DIMORE”. Un evento nell’evento che accompagnerà i visitatori lungo un percorso artistico e culturale tra le vie storiche di Edolo alla scoperta delle opere di poeti, musicisti e artisti edolesi e dell’Alta Vallecamonica.

Da giovedì 6 a domenica 9 agosto invece va in scena la II Edizione di EDOLO SUMMER ART, dimostrazioni di scultura lignea e laboratori creativi del legno per famiglie e bambini.

Sabato 22 agosto la notte si accende con l’energia free-jazz, il minimalismo post-rock, i  mantra psichedelici, il groove R’N’B e le melodie British del QUARTETTO OLTAPLOC (alle 21.00 e alle 22.30 in Piazza San Giovanni). Ospite della serata BRUCE KETTA, il famoso postino di Zelig.

In programma anche serate dedicate alla ri-scoperta dei sapori tipici della tradizione edolese, DJ set e appuntamenti  all’insegna della bellezza.

Stefano Mazzanti

Stefano Mazzanti

Contexto area Contemporanea – Edolo 2015 è promosso e organizzato dall’Amministrazione Comunale di Edolo in collaborazione con Pro Loco Edolo. Media partner dell’iniziativa ArtsLife.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero e gratuito.
Info e programma sul sito: www.contexto-edolo.it

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Artcurial | 27 marzo
Andrey Esionov
WANNENES | ISTITUZ
genova | 14 luglio
Miart 2019
Cambi |istituzionale
Bertolami Fine Arts