meeting art 855 | 27 gen
Pubblicato il: mar 16 Dic 2014
Print Friendly and PDF

The Radical Nude: Egon Schiele in mostra alla Courtauld Gallery di Londra

Corpi in torsione e un tratto deciso. Questa la cifra eversiva di Egon Schiele
Egon Schiele

Egon Schiele (1890-1918)
Crouching Woman with Green Kerchief, 1914
Pencil and gouache
47 x 31 cm
The Leopold Museum, Vienna

23 ottobre 2014 – 18 gennaio 2015, The Courtauld Gallery, Londra

Il genio austriaco di Egon Schiele e il nudo radicale. Questo il perno concettuale della retrospettiva dedicata all’artista presso la Courtauld Gallery di Londra fino a gennaio 2015. 38 disegni tra acquarelli, gouche, gesso nero e matita, per raccontare uno degli artisti più controversi del ‘900.

Una carriera breve quella di Schiele, eppure folgorante. Entrato a far parte dell’Accademia di Belle Arti di Vienna nel 1906, dopo poco ne rifiuta il rigore delle forme, il classicismo operoso ed esecutivo. A questo preferisce il vibrare dei caffè viennesi, gli artisti bohemiène e indipendenti. Tra questi un incontro è cruciale, quello con Gustav Klimt. Schiele inizia a studiare da solo e, cavalletto in spalla, dipinge en plein air abbandonando l’aridità dell’accademia per sempre. Giovanissimo si fa maestro di un tratto deciso e violento, scolpisce i corpi sul foglio cosi da suscitare interesse e sconvolgimento nello spettatore.

Egon Schiele

Egon Schiele (1890-1918)
Two Girls Embracing (Friends), 1915
Gouache, watercolour and pencil
48 x 32.7 cm
Museum of Fine Arts, Budapest

Radicale ed eversivo il tratto di Schiele. Donne in reggicalze, autoritratti di gesso nero, pose provocatorie. E’ sempre il disagio, il tormento interiore a uscire in maniera prepotente dai suoi disegni. L’approccio plastico, grezzo e realistico ai nudi maschili e femminili lo allontana dal classicismo idealizzante dei benpensanti. Anche i soggetti da lui scelti testimoniano di una cifra eversiva dell’artista: prostitute, amici, la sorella e donne in gravidanza. Giudicati pornografici, per ben due volte è imprigionato per contravvenzione al pubblico decoro.

E’ una pittura contorta, a tratti psicanalitica quella di Egon Schiele. L’ultima parte della mostra è dedicata agli ultimi anni di attività dell’artista, che morì precocemente all’età di 28 anni. Come ha commentato il direttore della Courtauld Gallery, “Le opere di Egon Schiele si distinguono per un approccio radicale ad un soggetto tradizionale. “

Egon Schiele

Egon Schiele (1890-1918) Standing Nude with Stockings, 1914 Black chalk and gouache 48.5 x 32.1 cm Germanisches Nationalmuseum, Nuremburg

__________________________

INFORMAZIONI UTILI:

Egon Schiele: The Radical Nude
23 Ottobre – 18 Gennaio 2015
24 The Courtauld Gallery –Londra
Per ulteriori informazioni: http://www.courtauld.ac.uk/gallery/

4.9 (98.33%) 12 votes

Autore

- Classe 1985, londinese di adozione. Laureata in Estetica, ha da poco terminato un Master in Giornalismo. Lavora nello studio di Rino Pucci, giornalista del Corriere della Sera London-based. Ama l'arte e non ha nessuna intenzione di metterla da parte.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

WANNENES | ISTITUZ
Andrey Esionov
Cambi Casa d'Aste
Il Ponte | 22 mar
PANDOLFINI | 26 FEBBRAIO
Artcurial | 28 feb