Meeting Art
Pubblicato il: ven 31 Ott 2014
Print Friendly and PDF

Viaggi in Olanda per il 125° anniversario della morte di Vincent Van Gogh

Ha aperto i battenti il 18 ottobre 2014 a Palazzo Reale di Milano la mostra dedicata a Van Gogh – l’uomo e la terra: 47 opere fra le quali alcuni capolavori assoluti, stranoti anche al pubblico meno avvezzo alle cose dell’arte. Resterà aperta fino all’8 marzo del 2015. (leggi qui la recensione della mostra con un ricco servizio fotografico)

vangoghMilanoÈ questo uno dei tanti eventi internazionali per il 125° anniversario della morte del pittore. Eventi che nella stessa Olanda saranno abbondanti, dedicati non solo all’esposizione ragionata delle sue opere ma anche ai molti altri aspetti legati all’artista, per esempio l’influenza di e su altri pittori contemporanei, e i legami ispirati dai luoghi personali, disseminati sul territorio.

Il primo in ordine cronologico di questi eventi sarà l’inaugurazione il 12 novembre nei pressi di Eindhoven, (nel Brabante settentrionale – la regione in cui nacque Van Gogh) del tratto di pista ciclabile, pavimentato con migliaia di pietre colorate cangianti durante il giorno e illuminate col buio, ispirato al famoso quadro «Notte Stellata». Lungo circa 600 metri, è stato realizzato dal giovane artista/designer Daan Roosegaarde ed è inserito in una megapista ciclabile (335 km) che si srotola attraverso la regione e quindi toccando alcuni luoghi significativi della vita dell’artista: si inizia dalla cittadina di Zundert, dove Vincent nacque il 30 marzo 1853. La casa originale non c’è più ma al suo posto, c’è una ricostruzione museale della Van Gogh Huis.

Il percorso procede verso Tilburg, dove, nel Museo della città c’è una ricostruzione interattiva della Sala nell’antico liceo reale dove Van Gogh prendeva lezioni di disegno. Segue Den Bosh considerato il paradiso dei ciclisti, ma anche sede del Noordbrabants Museum, che espone una collezione permanente di opere di Van Gogh.

vincentreAndando oltre, a Neuen, c’è l’interattivo Vincentre (con ricostruzione dello studio del pittore) dove le principali opere vengono spiegate ai visitatori. Dappertutto, negli immediati paraggi agresti, si possono ammirare dal vivo i paesaggi che hanno ispirato l’artista, e, una volta raggiunta la città di Breda, visitare il piccolo studio nella canonica della chiesa in cui si erano trasferiti i genitori.

Il percorso, affascinante per gli appassionati ciclisti, può essere seguito parallelamente anche da chi si sposta con altri mezzi o a piedi.

Chi visita nel 2015 l’Olanda deve comunque sapere che tutti i musei che hanno nelle loro collezioni opere di Van Gogh sono coinvolti in questa gran kermesse celebrativa: inizierà il Kröller-Müller Museum di Otterlo (il secondo maggior museo per le opere del maestro) che ospiterà dal 24 aprile al 27 settembre 2015 la mostra «Van Gogh & Co» in cui le nature morte, i paesaggi, le vedute cittadine e le figure umane ritratte da Van Gogh vengono messe a confronto con le opere dei suoi contemporanei appartenenti alla stessa corrente pittorica: tra cui François Bonvin, Floris Verster, Odilon Redon, Henri Fantin-Latour, Paul Gabriël, Paul Cézanne, Adolphe Monticelli e Claude Monet.

800px-Van_Gogh_MuseumIl Van Gogh Museum di Amsterdam metterà invece a confronto dal 25 settembre 2015 al 17 gennaio 2016 i due artisti contemporanei Munch e Van Gogh. Conosciuti per le tele e i disegni dalla forte carica emotiva, per lo stile personale e innovativo e per le esperienze personali particolarmente dure e difficili, Vincent Van Gogh ed Edvard Munch (1863-1946) cercarono entrambi di modernizzare l’arte riproducendo con il linguaggio visivo tematiche esistenziali e universali. Nonostante gli impressionanti parallelismi nelle loro opere e nelle ambizioni artistiche, e nonostante essi siano considerati l’uno la controparte dell’altro, i due grandi maestri non sono mai stati accostati insieme in un’unica mostra.

Tele a parte, l’Het Noordbrabants Museum di s’Hertogenbosch dal 24 gennaio al 26 aprile 2015 metterà a confronto gli oggetti unici realizzati dai designer del Brabant (Maarten Baas, Studio Job e Piet Hein Eek, ma anche giovani talenti emergenti) con alcune opere famose realizzate da Vincent Van Gogh.

Altri eventi nella terra di Vincent sono la mostra fotografica «Il mondo di Van Gogh» (in corso fino all’8 marzo 2015) e l’esposizione del giovane pittore Robert Zandvliet – Frammenti di natura (dal 30 marzo al 30 agosto 2015). Ambedue le mostre sono allestite alla citata Zundert, città natale di Van Gogh.

A Nuenen invece, dove Van Gogh visse dal 1883 all’85, sarà in scena per i 6 mesi dal 1° aprile al 1° ottobre 2015 lo spettacolo The Vincent Affaire. Fra le iniziative per sottolineare come ancor oggi l’artista sia fonte di ispirazione, il parco Keukenhof realizzerà un ritratto floreale di Van Gogh, mentre i giardini di Appeltern realizzeranno nel 2015 dieci aree floreali ispirate al pittore.

E sono questi solo alcuni degli avvenimenti che movimenteranno i molti mesi a venire, che si concluderanno nell’ autunno 2015 con la prima del musical Vincent, prodotto da Albert Verlinde.

Per gli appassionati di arte e di pittura in particolare, l’Olanda è quindi un Paese ricchissimo di richiami che vanno al di là del solo Van Gogh. Non basta la cinquantina e forse più di musei che offre la capitale Amsterdam, dal famoso «Rijksmuseum» ai molto meno blasonati Musei del Tatuaggio, della Marijuana e del Sesso. Ma anche mercatini, ristoranti, locali di ogni genere e canali attraverso i quali sfilano le imbarcazioni di escursioni-crociera lungo i molti monumenti ricchi di storia.

Chi vuole farsi accompagnare nelle visite d’arte e di shopping o scoprire luoghi inconsueti, con guida in italiano, può rivolgersi alla organizzazione www.insolitamsterdam.com gestita da due giovani italiane – Simona e Valentina – che propongono tour fissi o su richiesta (per esempio a case private galleggianti, o una houseboat «unica» per gatti randagi, un teatro delle marionette, la chiesa più antica e a suo tempo clandestina «del cappello rosso» o a una gelateria che da 50 anni produce un solo tipo di gelato). Il costo dei tour partono da 25 euro.

Numerosi gli operatori che offrono pacchetti volo+hotel.

Fra questi:

www.logitravel.it

www.edreams.it

www.volagratis.it

www.yallayalla.it

www.olympia.it

5 (100%) 3 votes

Autore

- Carlo Fèola redige insieme a Rossella Righetti sportelloviaggi.it. Entrambi sono da molti anni impegnati nel giornalismo e nella divulgazione turistica, attraverso articoli, reportage per riviste di viaggi, trasmissioni radiofoniche, libri e guide. www.sportelloviaggi.it


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Il Ponte
Eberhard
Brafa
Mirco Cattai Fineart&Antiquerugs
Bertolami
Artcurial
Cambi
WANNENES
Pandolfini